Top

Il governo non ascolta i sovranisti e Fauci applaude: "L'Italia è un esempio per il mondo"

L'immunologo statunitense promuove la gestione della pandemia di Coronavirus da parte del nostro Paese: "Meglio degli Stati Uniti"

<picture> Mariangela Zappia e Anthony Fauci </picture>
Mariangela Zappia e Anthony Fauci

globalist

16 Settembre 2021


Preroll
In Italia le cose vanno bene perché si sono attuate e si attuano misure contrarie  a quelle che avrebbe preso al destra sovranista e soprattutto si fa il contrario di quello che ha fatto Trump negli Stati Uniti.
“L’Italia sta andando bene, meglio degli Usa, ora è diventata un esempio per il mondo”. Sono le parole di Anthony Fauci, celebre immunologo americano e consigliere medico capo del presidente Joe Biden, in occasione del suo ritorno a Villa Firenze, la residenza dell’ambasciatrice d’Italia a Washington.
L’esperto, dunque, ha promosso il nostro Paese per la gestione della pandemia legata alla diffusione del coronavirus, in particolare per la percentuale di persone completamente vaccinate sopra i 12 anni, quasi il 75%, a differenza del 54% degli Stati Uniti, dove il 63% della popolazione ha ricevuto comunque almeno una dose.
Il nostro Paese, ha riferito ancora Fauci, direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases, è stato uno tra quelli “colpiti più severamente dal Covid-19”.
E dall’Italia, ha continuato, “abbiamo imparato molto, acquisito dati e analisi preziose. Ora siete diventati un esempio per il mondo”, ha sottolineato ancora uno tra i volti americani maggiormente conosciuti per quanto riguarda la lotta alla pandemia.
Il ringraziamento della rappresentanza diplomatica italiana
“Un sincero bentornato a Villa Firenze al dottor Anthony Fauci dall’ambasciatrice italiana Mariangela Zappia, e grazie per le sue parole di apprezzamento per la gestione della pandemia in Italia”, ha scritto su Twitter la rappresentanza diplomatica italiana, dopo che, proprio nelle scorse ore, la capo missione aveva fatto riferimento al primo canto dell’Inferno di Dante per suggerire come la fiducia nella scienza, alimentata anche da esperti come Fauci, abbia aiutato a ritrovare la “retta via” che si era smarrita. L’immunologo italo-americano, come detto, è tornato a Villa Firenze dove, tra l’altro, lo scorso 18 maggio aveva ricevuto la più alta onorificenza italiana, diventando così Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage