Top

Nettuno e la misteriosa macchia scura: è un vortice di nubi

Svelato il mistero sulla macchia scura comparsa su Nettuno: sono nubi di metano.

Nettuno
Nettuno

globalist Modifica articolo

24 Giugno 2016 - 19.08


Preroll

Svelato uno dei misteri di Nettuno: nel luglio 2015 gli scienziati avevano infatti notato una strana macchia sul pianeta e non avevano ben capito di che cosa si potesse trattare. A mostrare l’immagine era stato il telescopio Hubble. Dopo un’attenta analisi, condotta da un gruppo coordinato dall’astronomo Mike Wong, dell’Università della California a Berkeley, è stato scoperto che si tratti di un vortice di alta pressione accompagnato da nubi di cristalli di metano. ”I vortici scuri sono come enormi montagne gassose nell’atmosfera”, ha detto Wong. ”E le nuvole che le accompagnano – ha aggiunto – sono simili alle nubi a strati (nubi orografiche) che si formano sulle montagne della Terra”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

 

Middle placement Mobile

Dynamic 1

 

I vortici scuri di Nettuno sono sistemi ad alta pressione e sono solitamente accompagnati da nuvole brillanti, come quelle visibili nell’immagine, e che si formano quando il flusso di aria viene perturbato e deviato verso l’alto dal vortice, facendo congelare il gas e dando origine a cristalli di ghiaccio di metano. Gli scienziati adesso stanno lavorando per ricostruire l’origine di queste strutture, per capire come queste interagiscono con l’ambiente che le circonda. Ovviamente l’obiettivo è capire la struttura e la dinamica dell’atmosfera di Nettuno.

Dynamic 2

Finora infatti le macchie osservate sul pianeta – le prime furono notate grazie alla sonda Voyager 2 nel 1989 – sono state molto diverse fra loro, sia nelle dimensioni, nella forma e nella stabilità. Spesso, a differenza di Giove dove ad esempio possono durare decenni, si formano e si dissolvono in tempi assai brevi.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile