Oggi l'udienza per Giulio Regeni, Elly Schlein contro l'Egitto: "Non è un Paese sicuro, silenzio vergognoso"
Top

Oggi l'udienza per Giulio Regeni, Elly Schlein contro l'Egitto: "Non è un Paese sicuro, silenzio vergognoso"

Giulio Regeni, Elly Schlein contro il governo egiziano: "È veramente vergognoso che sia sempre mancata una collaborazione dove si continuano a perpetrare violazioni dei diritti fondamentali".

Oggi l'udienza per Giulio Regeni, Elly Schlein contro l'Egitto: "Non è un Paese sicuro, silenzio vergognoso"
Elly Schlein
Preroll

globalist Modifica articolo

21 Maggio 2024 - 10.00


ATF

Elly Schlein questa mattina era al tribunale di piazzale Clodio, per l’udienza del processo per l’omicidio di Giulio Regeni, il ricercatore friulano ucciso in Egitto nel 2016, da quattro 007 egiziani, imputati nel processo. La segretaria del Pd ha ribadito la vicinanza alla famiglia Regeni e le critiche all’omertà del Paese nord africano.

«L’Egitto non è un paese sicuro e lo ha dimostrato. Siamo qui per stare al fianco della famiglia Regeni e di quel popolo giallo che si è mobilitato in tutti questi anni per avere verità e giustizia. È veramente vergognoso che sia sempre mancata una collaborazione dove si continuano a perpetrare violazioni dei diritti fondamentali».

Al breve sit-in, a sorreggere lo striscione giallo con la scritta:«Verità per Giulio Regeni», Paola e Claudio Regeni, i genitori della vittima, l’ avvocato della famiglia Alessandra Ballerini, l’ onorevole Gianni Cuperlo, Beppe Giulietti ed uno studente del liceo Tasso.

Leggi anche:  Elly Schlein avverte: "Giorgia Meloni stiamo arrivando, il nazionalismo in Europa ha sempre portato la guerra"
Native

Articoli correlati