Nordio sui domiciliari a Giovanni Toti: "Sono perplesso sull'arresto dopo anni dall'inizio delle indagini..."
Top

Nordio sui domiciliari a Giovanni Toti: "Sono perplesso sull'arresto dopo anni dall'inizio delle indagini..."

Nordio sull'arresto di Toti: "Raramente ho chiesto provvedimenti di tutela cautelare dopo anni di indagini, tenuto conto che il pericolo di fuga, di inquinamento delle prove e la reiterazione del reato è difficile che possano ancora sussistere".

Nordio sui domiciliari a Giovanni Toti: "Sono perplesso sull'arresto dopo anni dall'inizio delle indagini..."
Carlo Nordio
Preroll

globalist Modifica articolo

7 Maggio 2024 - 15.07


ATF

Il ministro della Giustizia Carlo Nordio, a margine a degli Stati generali dei commercialisti, rispondendo a una domanda sull’indice che ha coinvolto il governatore della Liguria Giovanni Toti, attualmente agli arresti domiciliari, ha espresso perplessità sulla tempistica dell’arresto.

«Questa mattina ero a Napoli, ho saputo di questa cosa in automobile, non conosco gli atti e da garantista penso sempre alla presunzione di innocenza. Mi è sembrato di capire che si tratta però di fatti che risalgono ad alcuni anni fa e che l’inchiesta non è nata oggi ma tempo addietro». 

«Ho esercitato 40 anni da pubblico ministero e raramente ho chiesto provvedimenti di tutela cautelare dopo anni di indagini, tenuto conto che il pericolo di fuga, di inquinamento delle prove e la reiterazione del reato sono motivi per cui si può arrestare e dopo tanti anni dall’evento che si è verificato e dalle indagini è difficile che possano ancora sussistere. Detto questo, non conoscendo gli atti ripeto la mia fiducia nella magistratura e nella presunzione di innocenza». 

Leggi anche:  Giovanni Toti e il senso dello Stato (si fa per dire) della destra

«Le mie perplessità non sono mai sul momento in cui scatta il provvedimento cautelare rispetto all’imminenza delle elezioni anche perché in Italia si vota molto spesso, se ho delle perplessità tecniche riguardano una misura rispetto al tempo in cui è stato commesso il reato ed è iniziata l’indagine».

Native

Articoli correlati