Bonaccini: "In Basilicata la destra è più debole cerchiamo l'unità partendo dal programma"
Top

Bonaccini: "In Basilicata la destra è più debole cerchiamo l'unità partendo dal programma"

Lo dice il governatore dell'Emilia-Romagna e presidente del Pd Stefano Bonaccini.

Bonaccini: "In Basilicata la destra è più debole cerchiamo l'unità partendo dal programma"
Preroll

globalist Modifica articolo

16 Marzo 2024 - 12.12


ATF

Ci vuole un cambio di passo.  «In Basilicata, se si leggono i risultati delle ultime elezioni politiche, si può comprendere come la destra sia più debole che in Abruzzo e in Sardegna. Dunque, più che dedicarsi alla ricerca di colpe e responsabilità, penso che si debbano usare le prossime ore per chiedere uno sforzo di unità, perché mi sembra chiaro quale sia la priorità: il centrosinistra deve trovare le basi di un programma. Chiedo a tutti uno sforzo di responsabilità per cercare di ripartire a trovare le ragioni per stare uniti».

Lo dice il governatore dell’Emilia-Romagna e presidente del Pd Stefano Bonaccini.

Bonaccini non si stanca di sostenere la necessità di un campo largo, dopo la sconfitta in Abruzzo. «Partivamo da un 4 a 0 per la destra e abbiamo vinto in Sardegna – afferma -. In Abruzzo abbiamo perso ma il centrosinistra ha giocato una partita ,che solo pochi mesi prima sembrava chiusa, partendo da 20 punti percentuali indietro. Lo ha fatto grazie a una coalizione larga e a un bravo candidato. È la strada giusta, che dobbiamo continuare a percorrere, nei territori e a livello nazionale, per vincere la prossima volta che si tornerà a votare e tornare al governo del Paese, con una piattaforma nettamente alternativa a quella della destra. Per questo, il Pd deve lavorare a unire tutte le forze di opposizione, dalla sinistra ai moderati, chiedendo a tutti di mettere da parte la competizione interna, i veti e i personalismi. E dobbiamo farlo su proposte chiare ed efficaci su lavoro, crescita sostenibile, sanità e scuole pubbliche, transizione ecologica e digitale, parlando a tutti gli italiani. Se scegliamo l’unità, la destra si può battere. In Basilicata in particolare in queste ore sembra regnare il caos, fra accuse incrociate tra Azione e M5S e i dubbi sulla candidatura di Lacerenza». 

Leggi anche:  Bonaccini (Pd): "Premiata la scelta di essere uniti, ora mettiamoci alle spalle la stagione dei litigi interni"
Native

Articoli correlati