Il generale Vannacci pronto a candidarsi alle europee: "Sono un soldato, ci farei un pensierino..."
Top

Il generale Vannacci pronto a candidarsi alle europee: "Sono un soldato, ci farei un pensierino..."

Il generale Vannacci non esclude una candidatura alle europee: "Potrei farci un pensierino. Se dovessi fare una campagna elettorale userò il denaro che ho a disposizione, i finanziamenti di chi mi dovesse appoggiare e i proventi del libro".

Il generale Vannacci pronto a candidarsi alle europee: "Sono un soldato, ci farei un pensierino..."
Il generale Roberto Vannacci
Preroll

globalist Modifica articolo

11 Dicembre 2023 - 11.23


ATF

Il generale Roberto Vannacci, intervistato dal Fatto Quotidiano svela il segreto di Pulcinella e non esclude una sua prossima candidatura alle elezioni europee: “Potrei farci un pensierino”.

“Il mondo al contrario” è il suo libro, diventato un caso letterario dopo le polemiche sui contenuti retrogradi espressi dal generale. “Circa 230mila in formato cartaceo. Si stima che circa 800mila copie girino col Pdf crackato. Credo che una buona fetta della società si ritrovi in quello che esprimo. Quando vado in giro molte persone si vengono a complimentare, mi dicono di andare avanti, di non mollare, di non tornare indietro. Persone di tutti i tipi: umili, benestanti, ex militari, operai”.

Sul patriarcato il generale afferma che “non vedo alcuna cultura maschilista nella società. Le donne sono libere e indipendenti quanto gli uomini. Gli uomini forti, le persone forti, sono quelle che non si arrendono mai, che perseguono i loro obiettivi a qualsiasi costo e non ricorrono né all’omicidio né al suicidio per affermarsi nella vita. Ma a questo tipo di persone sembra che la società inclusiva e progressista voglia rinunciare”.

Leggi anche:  Giorgio Gori (Pd): "I progressisti devono unirsi, riapriamo i giochi da Avs fino a Renzi"

Si candiderà alle Europee con la Lega? “Sono un soldato. Lei mi voterebbe se mi presentassi? Potrei farci un pensierino. Se dovessi fare una campagna elettorale userò il denaro che ho a disposizione, i finanziamenti di chi mi dovesse appoggiare e i proventi del libro”.

Native

Articoli correlati