Mattarella in Uzbekistan: "Hamas non rappresenta i palestinesi. La Russia? Nessuno vuole umiliarla"
Top

Mattarella in Uzbekistan: "Hamas non rappresenta i palestinesi. La Russia? Nessuno vuole umiliarla"

Mattarella in Uzbekistan: «Quello che ha fatto Hamas il 7 ottobre sgozzando bambini, violentando le donne, prendendo ostaggi bambini e anziani, firmando le scene di violenza è un insulto all’umanità».  

Mattarella in Uzbekistan: "Hamas non rappresenta i palestinesi. La Russia? Nessuno vuole umiliarla"
Sergio Mattarella e Shavkat Mirziyoyev, Presidente della Repubblica dell’Uzbekistan
Preroll

globalist Modifica articolo

10 Novembre 2023 - 10.18


ATF

Sergio Mattarella è a Tashkent, in Uzbekistan, per la seconda tappa del suo viaggio in Asia. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha deposto questa mattina una corona al Monumento dell’Indipendenza, prima di essere ricevuto al Palazzo Presidenziale Kuksaroy dal Presidente della Repubblica dell’Uzbekistan, Shavkat Mirziyoyev.

Primo capo di Stato a visitare il Paese dai tempi di Oscar Luigi Scalfaro nel 1997, il Presidente della Repubblica andrà anche a Samarcanda. Per Mattarella è stata l’occasione per parlare del delicato momento a livello globale.

«Quello che ha fatto Hamas il 7 ottobre sgozzando bambini, violentando le donne, prendendo ostaggi bambini e anziani, firmando le scene di violenza è un insulto all’umanità. Va ribadito, nell’interesse dei palestinesi, che Hamas non rappresenta popolo palestinese. Resto convinto che unica soluzione che porti alla stabilità e alla pace sia quella di due popoli e due Stati». 

Sulla guerra tra Russia e Ucraina: «Grave errore della Russia che riporta indietro il tempo. Nessuna controversia può essere risolta aggredendo il vicino. Nessuno vuole umiliare e indebolire il ruolo della Russia». 

Leggi anche:  Pisa e Mosca: Mattarella ci ricorda che il confine tra democrazia e regime autoritario deve essere netto
Native

Articoli correlati