Schlein attacca Meloni su salario minimo, accise e retorica anti-migranti
Top

Schlein attacca Meloni su salario minimo, accise e retorica anti-migranti

Lo ha sottolineato la segretaria del Pd, Elly Schlein, parlando alla festa dell'Unità di Castiglione del Lago. Che ha attaccato Giorgia Meloni su salario minimo, migranti e accise

Schlein attacca Meloni su salario minimo, accise e retorica anti-migranti
Preroll

globalist Modifica articolo

20 Agosto 2023 - 21.48


ATF

Ricordiamo tutti il video di Giorgia Meloni contro le accise. Ecco, ora Meloni e il suo governo le accise le hanno aumentate”. Lo ha sottolineato la segretaria del Pd, Elly Schlein, parlando alla festa dell’Unità di Castiglione del Lago. Che ha attaccato Giorgia Meloni su salario minimo, migranti e accise

“Noi – ha aggiunto – chiediamo subito risposte con l’extragettito che arriva dall’Iva: mettiamo immediatamente quelle risorse per aiutare e sostenere le fasce più fragili”.

Risorse, ha precisato Schlein, che andrebbero investite anche “sul trasporto pubblico locale”.

La retorica contro i migranti

«Il Governo ha scaricato la sua insopportabile retorica contro i migranti con cui per anni hanno diffuso odio e paure. Perché risposte non le stanno dando»: lo ha sottolineato la segretaria del Pd Elly Schlein parlando alla Festa dell’Unità di Castiglione del Lago. 

«Il decreto che hanno osato chiamare Cutro, e ci vorrebbe, più rispetto per le vittime di un ennesimo naufragio nel Mediterraneo, hanno deciso di smantellare l’accoglienza diffusa che invece garantisce l’inserimento sociale, i servizi che servono e la trasparenza sulla rendicontazione dei fondi» ha affermato ancora Schlein

Leggi anche:  Cirino Pomicino contro Meloni: "Chi toglie libertà al Parlamento prima o poi la toglierà anche al paese"

«Hanno deciso di smantellare quel modello – ha sostenuto – per andare verso la concentrazione di persone ma la verità e che non sanno dove mandarle e i Comuni sono lasciati da soli senza avere strumenti per garantire un’accoglienza dignitosa a chi scappa da guerre e disperazione». 

«Se la prendono sempre con i migranti irregolari e mai con chi li impiega irregolarmente nei campi e nelle aziende. Chiediamo quindi una regia nazionale sull’accoglienza» ha concluso. 

Native

Articoli correlati