Il Governo Meloni pone la fiducia sul dl Pa, l'ira dell'opposizione contro la destra
Top

Il Governo Meloni pone la fiducia sul dl Pa, l'ira dell'opposizione contro la destra

Grimaldi (Avs) contro il governo sul dl Pa: «Siete arrivati a proporre nottetempo un emendamento irricevibile che ha stravolto l'intero senso del decreto: ostacolare i controlli della Corte dei conti significa volere carta bianca sul Pnrr».

Il Governo Meloni pone la fiducia sul dl Pa, l'ira dell'opposizione contro la destra
Giorgia Meloni
Preroll

globalist Modifica articolo

5 Giugno 2023 - 14.42


ATF

Il governo Meloni ha posto la fiducia sul voto per il dl Pubblica Amministrazione alla Camera, mandando su tutte le furie le opposizioni. «Siete arrivati a proporre nottetempo un emendamento irricevibile che ha stravolto l’intero senso del decreto: ostacolare i controlli della Corte dei conti significa volere carta bianca sul Pnrr e giustificare i ritardi causati dal governo», ha detto in Aula il vicecapogruppo di Alleanza Verdi e Sinistra Marco Grimaldi, rivolgendosi al governo.

«Un emendamento maturato fuori tempo massimo, dopo le relazioni sgradite della magistratura contabile sul Pnrr, e pensato appositamente per metterle a tacere. Un emendamento che naturalmente nulla ha a che vedere con la riforma della Pubblica amministrazione visto che interviene su un organo che `si interfaccia con la Pa´, avete detto voi stessi. Come ha ricordato il presidente della Corte dei conti, il controllo concomitante ha un valore propulsivo e tende ad accelerare i tempi dell’azione amministrativa, non il contrario. La vostra mossa rischia di produrre un aggravio di tempi e di costi quando il danno sarà prodotto, non essendo eliminabile il controllo a posteriori», ha detto Grimaldi.

Leggi anche:  Caso Scurati, Graziano (Pd): "Scivolone pesantissimo che descrive una deriva autoritaria senza precedenti"

“Il decreto Pa non risolve i problemi della carenza di organico delle amministrazioni pubbliche ma è stato il cavallo di Troia con cui il governo ha messo il bavaglio alla Corte dei Conti sui ritardi dell`attuazione del Pnrr”, ha dichiarato il deputato dem Emiliano Fossi, della commissione Lavoro.

“Nessuno dei grandi temi del comparto, ha concluso Fossi – dal precariato, al rinnovo dei contratti, al piano nazionale di assunzioni, è stato affrontato, nonostante gli emendamenti presentati dal Pd. La pubblica amministrazione è sotto organico, con contratti a termine e stipendi non allineati con l`inflazione. La destra ancora una volta promette e non mantiene gli impegni assunti in campagna elettorale e utilizza i decreti esclusivamente per inserire norme che limitano i controlli sul corretto operato del governo”.

Native

Articoli correlati