Top

Piccolotti: "I lavoratori dello spettacolo chiedono i decreti attuativi per indennità di discontinuità ma..."

Elisabetta Piccolotti dell’Alleanza Verdi Sinistra ricorda che dello spettacolo hanno scritto una lettera a Giorgia Meloni per chiedere che vengano pubblicati i decreti attuativi necessari a rendere una realtà l’indennità di discontinuità

Piccolotti: "I lavoratori dello spettacolo chiedono i decreti attuativi per indennità di discontinuità ma..."

globalist Modifica articolo

12 Maggio 2023 - 12.59


Preroll

Il governo è troppo impegnato nell’arruolare Dante Alighieri come il padre nobile della destra senza rendersi conto che loro non sono mai andati oltre i confini di Emilio Fede, Mario Giordano e del senatore Razzi. Mentre i veri problemi possono aspettare:

OutStream Desktop
Top right Mobile

“I lavoratori e le lavoratrici dello spettacolo hanno scritto una lettera a Giorgia Meloni per chiedere che vengano pubblicati i decreti attuativi necessari a rendere una realtà l’indennità di discontinuità contenuta nella legge delega 106 del 2022.  Con la loro lettera denunciano una situazione intollerabile: la legge impegnava il governo a scrivere i decreti entro 9 mesi e il tempo è già scaduto”. 

Middle placement Mobile


Lo afferma Elisabetta Piccolotti dell’Alleanza Verdi Sinistra.

Dynamic 1


“Il governo si sta arrogando il potere di negare un diritto – prosegue l’esponente rossoverde della commissione cultura di Montecitorio – che il Parlamento ha già riconosciuto legiferando. A causa di questa situazione decine di migliaia di lavoratori sono lasciati completamente soli di fronte ad un mercato del lavoro strutturalmente precario e fondato sull’intermittenza.  Il ministro Sangiuliano farebbe meglio a dedicare minor tempo ad imbarazzanti elucubrazioni astratte sul concetto di nazione e a fare qualcosa di concreto per l’Italia reale, quella di chi davvero produce cultura con il proprio lavoro e impegno quotidiano”.  

“Dal giorno del suo insediamento ad oggi Sangiuliano ha sistematicamente eluso tutte le questioni che riguardano lavoratori e lavoratrici della cultura: la PresidenteMeloni è d’accordo con lui? Di fronte a tanta vergognosa inazione – conclude Piccolotti – noi sosterremo nelle aule parlamentari e anche nei luoghi della mobilitazione i lavoratori e le lavoratrici che da tanti anni si battono per avere finalmente un welfare degno di un grande Paese europeo.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile