Carne coltivata, Beppe Grillo la difende: "Alternativa agli allevamenti intensivi e alle sofferenze degli animali"
Top

Carne coltivata, Beppe Grillo la difende: "Alternativa agli allevamenti intensivi e alle sofferenze degli animali"

Beppe Grillo: "Gli alimenti sintetici rappresentano una concreta alternativa agli allevamenti intensivi e alla macellazione, poiché per essere prodotti non richiedono la sofferenza e la morte di nessun animale".

Carne coltivata, Beppe Grillo la difende: "Alternativa agli allevamenti intensivi e alle sofferenze degli animali"
Beppe Grillo
Preroll

globalist Modifica articolo

30 Marzo 2023 - 14.21


ATF

Sul tema della carne “coltivata” e non sintetica come in molti continuano a chiamarla, Beppe Grillo si è schierato contro il governo Meloni. Il fondatore del M5s, con un post su Facebook ha dato il suo punto di vista sulle nuove tecnologie associate all’alimentazione.

“L’Italia `è la prima nazione al mondo a dire no al cibo sintetico e alla cosiddetta carne sintetica: i prodotti di laboratorio non garantiscono a nostro avviso qualità né benessere, né la tutela della nostra cultura e della nostra tradizione´. É questa la decisione presa dal Governo. Eppure questi alimenti, autorizzati già in altri Paesi, sono tutt’altro che sintetici, e rappresentano una concreta alternativa agli allevamenti intensivi e alla macellazione, poiché per essere prodotti non richiedono la sofferenza e la morte di nessun animale”.

Leggi anche:  Grillo tratta Conte come Pizzarotti: "Io essenziale, lui ha preso meno voti di Berlusconi morto"
Native

Articoli correlati