Calenda sostiene il governo su Ucraina ed energia ma non su Cutro: "I morti non sono casuali"
Top

Calenda sostiene il governo su Ucraina ed energia ma non su Cutro: "I morti non sono casuali"

Carlo Calenda: «Voteremo a favore delle parti della risoluzione di maggioranza concernenti la tutela del mercato unico, l'energia e la necessità di rimodulare la transizione ambientale».

Calenda sostiene il governo su Ucraina ed energia ma non su Cutro: "I morti non sono casuali"
Giorgia Meloni e Calenda
Preroll

globalist Modifica articolo

21 Marzo 2023 - 14.59


ATF

Carlo Calenda ha confermato che sosterrà la maggioranza su alcuni punti della risoluzione presentata al Senato sull’Ucraina e non solo. «Voteremo a favore delle parti della risoluzione di maggioranza concernenti la tutela del mercato unico, l’energia e la necessità di rimodulare la transizione ambientale per evitare la desertificazione industriale dell’UE. Voteremo invece contro il punto sulla governance economica europea per la vostra assurda ostinazione a non ratificare il MES e contro quello che mira a giustificare la vostra folle posizione sui balneari».

Sui migranti «siamo tutti, o dovremmo esserlo, in cerca di soluzioni praticabili, umane, razionali. Le persone in mare si salvano sempre. Mettere le ONG in condizione di operare con meno efficacia è una decisione assurda e inumana. Così come sostenere che quanto accaduto a Cutro è frutto di una pura casualità e che tutto ha funzionato come doveva», ha aggiunto. 

Rivolgendosi a Giorgia Meloni, presente in Aula ha affermato: «Gentile Presidente, se 88 persone muoiono a 40 metri dalle nostre coste nulla ha funzionato come doveva. Ammetterlo è doveroso tanto quanto evitare di insinuare che il Governo abbia deliberatamente fatto affogare uomini, donne e bambini»

Leggi anche:  Boccia (Pd): "La destra sta portando il Paese sulla strada di Orban, al Senato prove tecniche di premierato"
Native

Articoli correlati