Top

Covid-19, Speranza ai Pm di Bergamo: "Virus sconosciuto, ci serviva il libretto delle istruzioni..."

Roberto Speranza ha parlato con i Pm di Bergamo sul caso Covid-19: «La bussola l'abbiamo sempre avuta e ci portava a difendere innanzitutto la salute delle persone. Ci mancava il manuale di istruzioni su come fronteggiare il virus"

Covid-19, Speranza ai Pm di Bergamo: "Virus sconosciuto, ci serviva il libretto delle istruzioni..."
Roberto Speranza

globalist Modifica articolo

7 Marzo 2023 - 11.25


Preroll

Roberto Speranza è tra gli indagati dalla procura di Bergamo sul caso della prima ondata di Covid-19 in Lombardia. L’ex ministro della Sanità ha parlato con i Pm giustificando le proprie azioni. «La bussola l’abbiamo sempre avuta e ci portava a difendere innanzitutto la salute delle persone. Ciò che ci mancava era il manuale di istruzione su come fronteggiare un virus sconosciuto». 

OutStream Desktop
Top right Mobile

 «Il piano era datato e non costruito specificamente su un coronavirus ma su un virus influenzale», ha spiegato Speranza, chiarendo che l’attuazione del piano «è compito del direttore generale» della Prevenzione del Ministero (Claudio D’Amario, pure lui indagato). 

Middle placement Mobile

 Se «in futuro dovesse arrivare un virus diverso dal Covid19 ma sempre incidente sulle vie respiratorie, saranno i tecnici del ministero, come già avvenuto in questa occasione, a valutare se il Panflu (Piano pandemico influenzale) 2021-2023 o lo stesso piano covid sarà da attuare o meno. Ribadisco che non è una scelta politica ma tecnica».

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile