Speranza (Articolo Uno): "Meloni difende i suoi, noi non vogliamo togliere il 41bis"
Top

Speranza (Articolo Uno): "Meloni difende i suoi, noi non vogliamo togliere il 41bis"

Speranza sul caso Cospito: «Se la Meloni vuole davvero abbassare la tensione faccia chiedere scusa e faccia dimettere Donzelli e Delmastro. Se continuano ad attaccare l'opposizione mi pare difficile abbassare i toni».

Speranza (Articolo Uno): "Meloni difende i suoi, noi non vogliamo togliere il 41bis"
Roberto Speranza
Preroll

globalist Modifica articolo

6 Febbraio 2023 - 09.44


ATF

«Nessuno ha chiesto di riconsiderare il 41 bis: è uno strumento fondamentale nella lotta alle organizzazioni criminali e al terrorismo, è stato molto utile. È una menzogna dire che vogliamo toglierlo». E’ l’accusa che Roberto Speranza, segretario di Articolo Uno, rivolge al governo Meloni in un’interivsta a La Stampa. 

«Se la Meloni vuole davvero abbassare la tensione faccia chiedere scusa e faccia dimettere Donzelli e Delmastro. Se continuano ad attaccare l’opposizione mi pare difficile abbassare i toni».

Meloni «non può chiedere ad altri di abbassare i toni quando i suoi deputati continuano a dire che i deputati dell’opposizione sono conniventi con la criminalità. Predica unità mentre i suoi bastonano!» ed è «un atteggiamento che profuma di squadrismo di governo», prosegue il leader di Articolo Uno.

«Alla prima curva difficile la Meloni sceglie di fare il capo di partito e non il presidente del Consiglio. Questo è molto grave. Quando sei chiamato a una funzione istituzionale viene prima il Paese. E in tutto ciò fa rumore anche l’imbarazzo di Nordio, dovrebbe anche lui dire una parola chiara e netta, rischia di perdere credibilità. La priorità della Meloni sembra quella di difendere la sua botteghina, le sue relazioni amicali e di partito che sembrano sempre di più essere un peso, persone che si stanno dimostrando non adeguate a quell’incarico. Non hanno capito che non sono più all’opposizione, sono loro al governo», dice ancora Speranza.

Leggi anche:  Renzi: "Sì al premierato, ma quello della Casellati è uno Schifezzellum. Von Der Leyen? Ha fallito, spero in Draghi"
Native

Articoli correlati