Bonaccini parla del suo Pd: "Dobbiamo essere una forza laburista"
Top

Bonaccini parla del suo Pd: "Dobbiamo essere una forza laburista"

Stefano Bonaccini, presidente della regione dell'Emilia Romagna e candidato alla segreteria del Pd insiste sulla linea laburista

Bonaccini parla del suo Pd: "Dobbiamo essere una forza laburista"
Preroll

globalist Modifica articolo

31 Gennaio 2023 - 22.03


ATF

Stefano Bonaccini spinge sulle tematiche del lavoro. «Per la data delle prossime europee, se sarò eletto segretario avrò costruito e indicato un nuovo gruppo dirigente, molto legato ai territori. Serve un Pd molto più popolare che torni dove la gente lavora, studia, vive». 

Così Stefano Bonaccini, presidente della regione dell’Emilia Romagna e candidato alla segreteria del Pd, ospite di `Stasera Italia´ su Rete 4. 

«Dobbiamo essere una forza laburista che il lavoro e l’impresa lo tratta come la sua principale ossessione», ha proseguito.

Cambiare il gruppo dirigente democratico

 «Serve un Pd che costruisca un nuovo gruppo dirigente, dispiace dirlo ma il gruppo dirigente complessivo di questi anni, anche se sono cambiati i segretari, è rimasto sempre lo stesso e, quando perdi bisogna cambiare. Non a caso noi governiamo il 70% dei Comuni italiani. Dobbiamo pescare a piene mani nei territori perché c’è gente abituata e stare con le persone e soprattutto a vincere». 

E ancora:  “Non lasciamo agli altri i voti che possono essere nostri. Non voglio delegare i voti di sinistra al MoVimento 5 Stelle e quelli moderati al terzo polo. Le alleanze non si fanno in subalternità o con il cappello in mano”. Non ho paura che il Pd finisca – ha aggiunto – ma che diventi irrilevante. Il Pd deve avere una vocazione maggioritaria».

Leggi anche:  Bonaccini sull'autonomia: "Noi volevamo una legge opposta, quella di Calderoli è divisiva"
Native

Articoli correlati