Top

Bonelli (Avs): "A bordo della Geo Barents ho visto cose drammatiche, inconcepibile l'azione del governo"

Angelo Bonelli era a bordo della Geo Barents, a largo di Catania, con la nave ancora impossibilitata a sbarcare tutte le persone a bordo a causa del provvedimento di selezione imposto dal governo Meloni.

Bonelli (Avs): "A bordo della Geo Barents ho visto cose drammatiche, inconcepibile l'azione del governo"
Angelo Bonelli a Catania

globalist Modifica articolo

8 Novembre 2022 - 15.24


Preroll

Angelo Bonelli, co-portavoce nazionale di Europa Verde, era a bordo della Geo Barents, a largo di Catania, fino a qualche ora fa. Intervistato da SkyTg24, Bonelli ha raccontato la sua esperienza e le precarie condizioni in cui versano le persone a bordo della nave.

OutStream Desktop
Top right Mobile

«Quello che ho visto sulla Geo Barents è drammatico: segni di percosse inflitte nei campi di detenzione libici, scabbia e tanta disperazione, oltre a una situazione igienico-sanitaria intollerabile, con i bagni fuori uso dalle dieci di sera al mezzogiorno seguente perché l’autorità portuale non riforniva acqua e non consentiva lo scarico dei liquami».

Middle placement Mobile

«La soluzione non è quella introdotta dal Governo e dal Ministro Piantedosi, in primis perché viola la Convenzione Sar del 1979 che prescrive a qualsiasi nave di salvare i naufraghi e condurli nel primo porto sicuro. Poi perché non è vero, come sostengono Lega e Fratelli d’Italia, che il resto d’Europa non accoglie migranti: nel 2021, la Germania ha avuto 148 mila richiedenti asilo, la Francia 103 mila, la Spagna 62 mila, l’Italia 44 mila. Se davvero FdI e Lega pensano che sia necessaria una redistribuzione, ci spieghino il motivo per il quale, in Europa, hanno votato contro la politica di un soccorso europeo a mare e la Riforma del Trattato di Dublino. Trovo incredibile e inconcepibile che si possano fare dei distinguo sulla base di chi salva».

Dynamic 1

Bonelli ha sottolineato come, in dieci giorni, la Guardia costiera italiana abbia condotto in salvo 8.115 persone. E all’accusa di pensare più ai migranti che ai lavoratori, Bonelli ha ricordato il grande impegno dell’Alleanza verdi e sinistra per «una battaglia forte sugli extraprofitti dei colossi dell’energia per aiutare famiglie e imprese italiane ad affrontare la crisi energetica che la maggioranza, ieri in Commissione, ha affossato, votando contro la norma che avevamo presentato». Infine, sulla COP27, il co-portavoce di Europa Verde ha commentato: «Quanto è stato deciso non è sufficiente. Giorgia Meloni ieri è andata a parlare con Al-Sisi di petrolio, dimenticando sia il clima che i diritti umani. Il nostro Paese ha deciso di tornare a trivellare, dimenticando che la strategia energetica deve puntare sulle rinnovabili, facendo bene all’ambiente e abbassando i costi dell’energia. È quello il futuro».

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile