Le 'perle' di Nordio: 'La pedofilia è un orientamento sessuale' e 'Berlinguer non può avere patenti di moralità'
Top

Le 'perle' di Nordio: 'La pedofilia è un orientamento sessuale' e 'Berlinguer non può avere patenti di moralità'

Chi è l'ex magistrato che Giorgia Meloni ha messo nella lista dei candidati della destra a presidente della repubblica. E ora ha voluto come ministro della giustizia.

Le 'perle' di Nordio: 'La pedofilia è un orientamento sessuale' e 'Berlinguer non può avere patenti di moralità'
Carlo Nordio
Preroll

globalist Modifica articolo

22 Ottobre 2022 - 11.47


ATF

Chi è Carlo Nordio? Un magistrato da sempre vicino alla destra e – anche per questo – spesso ospitato sul Tg2 per dire la sua opinione, evidentemente sempre favorevole alle tesi della destra.

Nordio è anche famoso (e lì ottenne grande consenso a destra) per essere stato il pm titolare di una inchiesta che ha indagato dal ’92 al ’99 sui presunti finanziamenti al Pci-Pds da parte delle coop rosse (eravamo nel periodo di Tangentopoli) che però si concluse con l’archiviazione delle posizioni di D’Alema e Occhetto.

Nordio all’epoca se ne uscì con affermazioni discutibili come: “In senso strettamente politico, si può dire che neanche Berlinguer avesse la patente di moralità visto che i soldi al partito arrivavano dall’Unione Sovietica”.  Questo dimenticando la guerra fredda, i soldi della Mia e tentando di usare questo espediente dialettico per mettere una persona onesta e proba come Berlinguer alla stregue di tangentisti scatenati che vivevano vite da nababbi tutte ostriche e champagne grazie alla corruzione.

Leggi anche:  Mattarella, monito al governo: "L'autorevolezza delle Forze dell'Ordine non si misura sui manganelli"

E già qui si potrebbe chiudere il discorso. Resta che non molto tempo fa in un intervento per criticare il ddl Zan sostenne che la pedofilia era un orientamento sessuale. E quindi il Ddl Zan avrebbe finito con il proteggere anche i pedofili perché dire: “I pedofili li metterei al muro” (secondo Nordio) sarebbe diventato discriminazione.

Non ci vuole un grande esperto di psichiatria per sapere che la pedofilia non è un orientamento sessuale ma è una patologia.

Per tutti questi meriti (si fa per dire) Giorgia Meloni aveva prima inserito Carlo Nordio nella lista dei suoi candidati al Quirinale e ora l’ha voluto ministro della giustizia del primo governo reazionario. Non c’è bisogno di aggiungere altro.

Native

Articoli correlati