La sindaca di Piacenza contro Giorgia Meloni: "Utilizzare il video dello stupro per le elezioni è triste"
Top

La sindaca di Piacenza contro Giorgia Meloni: "Utilizzare il video dello stupro per le elezioni è triste"

La sindaca Pd di Piacenza, Katia Tarasconi, commenta il dibattito tra le varie forze politiche seguito alla pubblicazione da parte di Giorgia Meloni del video sulla violenza sessuale ai danni di una donna

La sindaca di Piacenza contro Giorgia Meloni: "Utilizzare il video dello stupro per le elezioni è triste"
La sindaca di Piacenza Katia Tarasconi
Preroll

globalist Modifica articolo

22 Agosto 2022 - 18.01


ATF

La solita speculazione della destra che utilizza i reati per campagna elettorale ma solo quando sono stati commessi da stranieri.

«Utilizzare un video così brutto per la campagna elettorale è molto triste»: così la sindaca Pd di Piacenza, Katia Tarasconi, commenta il dibattito tra le varie forze politiche seguito alla pubblicazione da parte di Giorgia Meloni del video sulla violenza sessuale ai danni di una donna aggredita, ieri in strada nella città emiliana. Accusato della violenza è un 27enne, originario della Guinea e con lo status di richiedente asilo, arrestato dalla polizia.

«Non credo – ha sottolineato Tarasconi – sia stata fatta una cosa utile alla vittima. Io non avrei pubblicato il video. Penso che se la vittima fosse stata una persona vicina alla Meloni il video non l’avrebbe pubblicato». Detto questo per la prima cittadina «il tema vero è che esiste una vittima da tutelare in tutti i modi e uno stupratore che deve essere messo nelle condizioni di non nuocere più e deve avere la pena che si merita. Noi – conclude la sindaca di Piacenza – attiveremo il percorso con la Fondazione per le vittime di reati della Regione Emilia Romagna» per garantire il sostegno alla donna vittima della violenza. 

Leggi anche:  Travolge e uccide una 91enne sulle strisce pedonali: il conducente del furgone risulta positivo all'alcol test
Native

Articoli correlati