Top

Berlusconi rievoca la Dc: "Paragonarla al Pd è ingeneroso, il partito di Letta è alla disperata ricerca di alleanze"

Berlusconi: "Il partito guidato da Enrico Letta è diviso al suo interno, non ha una linea né un progetto per l'Italia, è alla ricerca disperata di alleanze anche contraddittorie, oscilla fra Macron e Melenchon, senza essere né l'uno né l'altro".

Berlusconi rievoca la Dc: "Paragonarla al Pd è ingeneroso, il partito di Letta è alla disperata ricerca di alleanze"
Silvio Berlusconi

globalist Modifica articolo

15 Agosto 2022 - 14.32


Preroll

Nell’intervista odierna di Silvio Berlusconi a Libero, l’ex Cavaliere ha risposto a chi gli chiedeva se l’attuale Pd possa essere paragonato alla Dc. E la risposta è stata piuttosto netta.
“È un paragone ingeneroso verso la Democrazia cristiana”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

E spiega: “Un partito che commise anche degli errori, soprattutto nell’ultima parte della sua storia, ma che ha garantito all’Italia cinquant’ anni di libertà, di benessere e di crescita. Il Partito democratico affonda le sue radici in una sinistra che – se avesse vinto – avrebbe messo in pericolo la libertà e la prosperità del nostro Paese”.

Middle placement Mobile

Poi aggiunge che il partito guidato da Enrico Letta “è diviso al suo interno, non ha una linea né un progetto per l’Italia, è alla ricerca disperata di alleanze anche contraddittorie, oscilla fra Macron e Melenchon, senza essere né l’uno né l’altro. Questo non lo dico io, lo scrive uno dei padri fondatori del Pd, Michele Salvati”.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile