Nigeriano ucciso a Civitanova Marche: la Lega riesce a dare la colpa agli sbarchi
Top

Nigeriano ucciso a Civitanova Marche: la Lega riesce a dare la colpa agli sbarchi

Il commissario della Lega Marche, Riccardo Augusto Marchetti: "E il fascismo è un nemico inesistente". Poi cambio versione.

Nigeriano ucciso a Civitanova Marche: la Lega riesce a dare la colpa agli sbarchi
Preroll

globalist Modifica articolo

30 Luglio 2022 - 16.14


ATF

Cosa pensa la Lega dell’uccisione di un ambulante nigeriano ucciso a bastonate, calci e pugni in pieno centro cittadino=,

 “È vergognoso che nel pieno centro di una città turistica e molto frequentata come Civitanova Marche si assista a episodi del genere – ha commentato il commissario della Lega Marche, Riccardo Augusto Marchetti – Matteo Salvini è stato l’unico ministro dell’Interno a garantire la sicurezza del Paese azzerando gli sbarchi e investendo ingenti risorse per aumentare l’organico delle Forze dell’Ordine”. 

Quindi per la Lega la morte del povero nigeriano per mano di un italiano è conseguenza degli sbarchi. Poi Marchetti ha fatto marcia indietro spiegando che gli era stata spiegata male la notizia e ha cercato di cancellare le tracce.

“Mentre la sinistra e la stampa asservita al Pd si affannano a combattere un nemico inesistente come il fascismo, la Lega vuole lavorare con serietà e concretezza per garantire sicurezza agli italiani – ha proseguito ancora Marchetti – non appena torneremo al governo, stavolta insieme al centrodestra unito, metteremo subito in campo misure in grado di tutelare i cittadini e la loro incolumità”. 

Leggi anche:  La Lega sempre più in basso: Bella Ciao è peggio della X Mas

E ha concluso: “La sicurezza è da sempre una delle nostre priorità, non permetteremo che gli italiani continuino a vivere nella paura”.  Peccato che il morto fosse nigeriano e l’assassino italiano. Magari in altri tempi la Lega storica del Salvini indipendentista avrebbe sottolineato che l’assassino era campano…

Native

Articoli correlati