Top

Vito attacca Renzi: "Il suo emendamento contro l'omotransfobia è una provocazione verso i transgender"

Il deputato di Forza Italia è stato tra i pochi parlamentari della destra a sostenere il ddl Zen e ora se la prende con il leader di Italia Viva: "Esclude dalle tutele contro le discriminazioni, l'identità di genere"

<picture> Elio Vito, Forza Italia </picture>
Elio Vito, Forza Italia

globalist

21 Novembre 2021


Preroll

Non gliele ha mandate a dire. Del resto lui è stato tra i pochissimi del centro-destra a sostenere il Ddl Zan.

OutStream Desktop
Top right Mobile

 ”Ieri Renzi intervenendo alla sua Leopolda, ha riproposto l’emendamento di Italia Viva contro l’omotransfobia, già presentato durante la discussione del ddl Zan. Quell’emendamento però non andava e non va bene, perché esclude dalle tutele contro le discriminazioni, l’identità di genere. Ed il fatto che Renzi lo abbia proposto ieri, proprio nel transgender day of remembrance, sa di provocazione verso le persone transgender, le più esposte”.

Middle placement Mobile

Parole di Elio Vito, deputato di Forza Italia.

Dynamic 1

“Naturalmente Salvini ha subito detto che per lui la proposta di Renzi va bene, purché di omofobia non se ne parli nelle scuole. Invece bisogna parlarne pure nelle scuole e celebrare anche lì la giornata del 17 maggio contro le discriminazioni, per contribuire a diffondere la cultura del rispetto. È necessario farlo subito, perché dopo l’affossamento al Senato del ddl Zan, affossamento al quale i due Matteo hanno contribuito, uno con il voto l’altro con la clamorosa assenza per andare in Arabia (!), si sono purtroppo ripetuti numerosi episodi di violenza e discriminazione”, conclude Vito.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage