Top

Oltre 300mila euro al mese per la Bestia di Renzi, che faceva pagare il Pd

Il Fatto Quotidiano rivela che nelle carte in mano alla Procura che indaga sulla Fondazione Open emerge che i costi della macchina social di Matteo Renzi erano a carico del Pd

Matteo Renzi
Matteo Renzi

globalist

15 Novembre 2021 - 15.29


Preroll

Dalle carte in mano alla Procura che indaga sull’inchiesta sulla Fondazione Open, che coinvolge Matteo Renzi e altri membri del ‘Giglio magico’, emerge che la ‘Bestia’ renziana, come è stata definita da Il Fatto Quotidiano in un parallelismo con la macchina del fango salviniana costava 330mila euro al mese. E che una tale cifra non era sostenibile nemmeno dalla stessa Fondazione, che già a metà del 2017 si vede in serie difficoltà economiche, con soli 406 euro rimasti sul conto, collaboratori che minacciano di andarsene e società di fare causa. Ed è allora che, secondo il Fatto, i conti della ‘Bestia’ sono cominciati ad essere trasferiti sulle casse del Pd.
Gli inquirenti hanno notato che ci sono molti casi in cui i contratti stipulati dall’associazione per la macchina di propaganda social vengono trasferiti integralmente al Pd nel 2017-2018. 

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage