Meloni insiste: "Non farò vaccinare mia figlia" e chiede le dimissioni di Speranza
Top

Meloni insiste: "Non farò vaccinare mia figlia" e chiede le dimissioni di Speranza

La leader di fratelli d'Italia: "Sui bambini di 5 anni i rischi di morte di fatto non ci sono. Si proceda con forza a vaccinare chi è veramente a rischio, ma perchè il vaccino a chi ha 5 anni?"

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni
Preroll

globalist Modifica articolo

11 Novembre 2021 - 16.10


ATF

Ai microfoni di SkyTg24 Giorgia Meloni continua a insistere sul suo nuovo cavallo di battaglia, ossia esprimere dubbi sulla necessità del vaccino anti-Covid sui bambini. Nonostante i numerosi appelli di medici e scienziati alla vaccinazione e le loro rassicurazioni sul fatto che il vaccino sia sicuro, la leader di Fratelli d’Italia sostiene – non si capisce a quale titolo – che invece sui vaccini serva “molta attenzione”. 
“Oggi sappiamo” dichiara, “che oltre il 90 per cento dei morti aveva 65-80 anni, quella è la categoria di difesa. Sui bambini di 5 anni i rischi di morte di fatto non ci sono. Si proceda con forza a vaccinare chi è veramente a rischio, ma perchè il vaccino a chi ha 5 anni? Per il nonno no perchè rischia di attaccarlo lo stesso, per se stesso il Covid non fa particolarmente danni. Io mia figlia non la faccio vaccinare”.
Meloni insiste anche nell’attaccare il Ministro della Salute Roberto Speranza, accusandolo di aver gestito male l’emergenza Covid (e facendo finta di non vedere che i paesi dell’est, governati dai suoi alleati in Europa, sono in una situazione tragica): “Il 28 aprile 2021 il ministro della Salute Speranza è intervenuto in Senato sulla mozione di sfiducia presentata da Fratelli d’Italia e ha sostenuto di non aver mai interferito sulla mancata divulgazione del rapporto dell’Oms redatto da Francesco Zambon sulle gravi carenze dell’Italia nella gestione del Covid, a partire dal piano pandemico mai aggiornato.
Dalle chat pubblicate dal servizio pubblico e dalla stampa abbiamo scoperto, invece, l’esatto contrario: Speranza sapeva di quel rapporto, è intervenuto presso i vertici di OMS Europa e ha ottenuto che quel documento non sarebbe stato ripubblicato.
Speranza ha mentito al Parlamento, a tutti gli italiani e ai famigliari delle vittime e non può restare un minuto in più al governo della Nazione”. 

Leggi anche:  Giorgia Meloni, vittimismo in salsa G7: lo squadrismo della destra è colpa delle provocazioni di chi vuole danneggiarla
Native

Articoli correlati