Bonaccini: "Il Green Pass è la strada giusta, ora riaprire le discoteche"

Il presidente dell'Emilia Romagna: "Il Governo dovrebbe immaginare una riapertura parziale, perché c'è un proliferare da mesi di feste private dove nessuno controlla nessuno"

Bonaccini

Bonaccini

globalist 17 settembre 2021
C'è l'ok di Stefano Bonaccini all'allargamento del Green Pass al mondo del lavoro pubblico e privato. Ma il presidente dell'Emilia-Romagna torna a pungere sulle discoteche.
L'estensione del Green pass "non risolve tutto ma aiuta tanto. È la strada giusta, sono molto soddisfatto".
"Il Governo - ha detto stamane ad Agorà sui Raitre - dovrebbe immaginare una riapertura parziale, perché c'è un proliferare da mesi di feste private dove nessuno controlla nessuno".
"Comprendo sia un settore difficile da gestire, ma un anno fa non avevamo i vaccini e il Green pass. Mi auguro che nelle prossime settimane si cambi", ha aggiunto poi il governatore Pd.
Peraltro, "siccome qualcuno ha detto che il Green pass è un provvedimento economicida, faccio notare che l'unico settore rimasto chiuso oggi da mesi", appunto quello i locali da ballo, "chiede la riapertura col Green Pass".
Per quanto riguarda invece l'obbligo vaccinale tour court, "io sarei d'accordo ma il Governo prima di andare verso l'obbligo vaccinale provi ad estendere al massimo il Green Pass".
In Regione, intanto, "siamo a 3,1 milioni di vaccinati in via definitiva, siamo oramai verso il 77-78% della popolazione, tra poche settimane arriveremo all'85%". E con l'estensione del Green pass "mi aspetto un aumento ulteriore di vaccinazioni".