Top

Bonetti: "Sulla cittadinanza legge sul modello dello Ius Culturae"

La ministra di Italia Viva: "La cittadinanza si costruisce attraverso l'educazione. A scuola, ma anche nelle attività di educazione non formale come lo sport"

Elena Bonetti
Elena Bonetti

globalist Modifica articolo

12 Agosto 2021 - 12.54


Preroll

“Oggi il Paese deve fare un passo in avanti. Se vogliamo ripartire dobbiamo tutti lavorare affinché questo accada: questo è la cittadinanza. L’occasione è favorevole, perché proprio ora stiamo ricostruendo il nostro essere ‘noi’, comunità”.
Così la ministra delle Pari opportunità e della Famiglia, Elena Bonetti in una intervista a ‘La Repubblica’ sul tema dello Ius soli.
“Il Governo sta dando prova di sapere accompagnare tutti i processi di sintesi per fare davvero avanzare il Paese, ma le regole le deve scrivere il Parlamento – ha detto – un’iniziativa parlamentare sulla cittadinanza già c’era. Si era trovata una mediazione alla Camera nel 2015, premier Renzi, e poi si è bloccata al Senato”.
Secondo la ministra la legge sulla cittadinanza dovrebbe essere sul modello dello “Ius culturae, perchè la cittadinanza si costruisce attraverso l’educazione. A scuola, ma anche nelle attività di educazione non formale come lo sport”.
Elena Bonetti lancia un appello affinché “la legge sulla cittadinanza non diventi una bandierina per le Amministrative ne’ a destra ne’ a sinistra. Non si sacrifichi qualcosa di cosi’ importante per il consenso elettorale”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile