Durigon filo-fascista: vuole intitolare il parco Falcone e Borsellino a Mussolini

Il sottosegretario leghista all'economia culla i nostalgici e vuole ripristinare a Latina la vecchia intitolazione al fratello del duce Arnaldo

Durigon e Salvini

Durigon e Salvini

globalist 6 agosto 2021

Incredibile quali siano le priorità per questa destra estremista che ci ritroviamo in Italia.

A Latina la vergognosa proposta è quella di cancellare i nomi di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino dal parco centrale e sostituirli con Arnaldo Mussolini, fratello del duce.

Ma dal Bolsonaro italiano ancora non arrivano commenti di condanna a questa malsana idea del leghista Claudio Durigon.

"Il sottosegretario Durigon, plenipotenziario della Lega a Latina, vuole cancellare l'intitolazione del Parco Falcone e Borsellino per ridedicarlo a Mussolini. Questa richiesta, alla luce del fatto che a Latina il prossimo ottobre si voterà e che è aperta un'inchiesta su un'ipotesi di compravendita di voti tra mafiosi ed esponenti locali della Lega, assume un significato ancor più inquietante.

Soprattutto perché questa intitolazione è proposta da una figura istituzionale del Governo del Paese. Chiederne le dimissioni da sottosegretario è il minimo". Lo comunica in una nota il vicesegretario del Pd Lazio, Enzo Foschi.

La proposta di Durigon è quella di tornare a intitolare il parco, come era in passato, ad Arnaldo Mussolini, fratello del Duce.

''Leggo sui giornali di oggi che l'onorevole della Lega Claudio Durigon, sottosegretario all'economia, chiede che il parco pubblico di Latina torni a essere intitolato ad Arnaldo Mussolini e non più ai giudici Falcone e Borsellino. Ripetiamolo insieme: per Durigon merita celebrazione pubblica il fratello di un dittatore fascista e non due giudici servitori dello Stato trucidati dalla mafia." Lo dichiara la senatrice del Pd Monica Cirinnà.

Cirinnà: Draghi lo rimuova - "Una proposta indegna per un membro del governo che dovrebbe avere nella lotta alla criminalità organizzata una priorità. Una proposta indegna per un membro del governo di un Paese la cui Costituzione si fonda sull'antifascismo. Una proposta dell'onorevole Durigon -continua Cirinnà- che durante la campagna elettorale del 2018 si è circondato di uomini i cui nomi sono all'attenzione del pool antimafia della Procura di Roma e della Direzione distrettuale antimfia. Direi che la misura è colma. Chiedo al premier Draghi, sulla cui onestà nessuno può sollevare dubbi, di rimuovere Durigon dal suo incarico. Per il bene del Governo che lui presiede e del Paese''.

Il Pd: via dal governo - Il sottosegretario all`Economia Claudio Durigon (Lega) vuole intitolare nuovamente ad Arnaldo Mussolini il parco Falcone e Borsellino di Latina. Lo racconta Repubblica Roma riportando le parole del leghista a un comizio con Matteo Salvini mercoledì sera al Lido di Latina: "Questa è la storia di Latina che qualcuno ha voluto anche cancellare con quel cambio di nome a quel nostro parco, che deve tornare a essere quel parco Mussolini che è sempre stato, su questo ci siamo e vogliamo andare avanti", ha detto Durigon.

"La presenza di Claudio Durigon al governo è inaccettabile", commenta Alessia Morani, deputata del Pd. "Credo - aggiunge - che la presenza nel governo di Durigon sia un problema. Questa roba è inaccettabile. Inaccettabile".