I 'divieti' di Calenda: "Il centro-sinistra non può comprendere M5s altrimenti..."
Top

I 'divieti' di Calenda: "Il centro-sinistra non può comprendere M5s altrimenti..."

Il leader di Italia Viva al congresso di +Europa: "Se l'appiattimento dem nei confronti dei Stelle continua, prepariamo gli scudi"

Carlo Calenda
Carlo Calenda
Preroll

globalist Modifica articolo

16 Luglio 2021 - 17.58


ATF

Calenda stuzzica il Pd di Enrico Letta e reputa affondata già prima di salpare l’alleanza di centro sinistra con i 5 Stelle, ripetendo lo stesso copione che da giorni sta usando il “nemico” Matteo Renzi.
“Per me il centrosinistra non può comprendere i 5 Stelle. Se l’appiattimento del Pd nei confronti dei Stelle continua, prepariamo gli scudi perché dovremmo prepararci ad andare alle politiche in modo del tutto diverso”. Così Carlo Calenda al II Congresso di Più Europa.
“Ogni volta che si deve discutere una cosa Letta non è che viene da me o da voi, va da Conte e da Grillo. Va da quelli che dicono no alla riforma Cartabia perché sono giustizialisti. 
Sono la peggiore classe dirigente che abbiamo avuto e li voglio politicamente estinguere. Se il Pd vuole fare il populista e non il riformista, io mi troverò da un’altra parte”.

Leggi anche:  Europee, Calenda: "L'alleanza Bonino-Renzi è contro natura, e il Pd si spaccherà dopo le elezioni"
Native

Articoli correlati