Il Recovery Plan approvato dal Consiglio dei Ministri: Italia Viva si astiene

Ma il governo è comunque in bilico, dal partito di Renzi: "Oggi decidiamo se uscire dalla maggioranza. Se si apra una crisi il Parlamento saprà cosa fare"

Premier Conte

Premier Conte

globalist 13 gennaio 2021

Il Pd fa quadrato attorno al premier Giuseppe Conte. Prima è arrivato l'altolà del ministro Roberto Gualtieri - "lo strumento del Mes non ha nulla a che vedere con il programma Next Generation EU" - dunque sono intervenuti anche i ministri Francesco Boccia e Enzo Amendola per chiarire che il "Mes non entra qui in gioco, quindi la ragione dell’astensione viene meno", ovvero è "pretestuosa", raccontano alcuni presenti all'Adnkronos.


Anche il ministro della Salute Roberto Speranza è intervento molto duramente a contestare l'accusa mossa sotto traccia dai renziani, ovvero che gli investimenti fatti per la pandemia non siano sufficienti. "Abbiamo fatto il possibile" per fronteggiare l'emergenza, ha difeso il governo il responsabile della Salute. Dunque l'intervento del premier Conte: "Non è la sede per affrontare una discussione sul punto", oltre all'invito "a non speculare sul numero dei decessi in Italia per invocare l’attivazione del Mes. È un accostamento che offende la ragione e anche l’etica".


Gualtieri: "Più grande piano di investimenti mai visto in Italia"



"Il consiglio dei ministri vara il #RecoveryPlan, il più grande piano di investimenti mai visto in Italia. Con le risorse europee ora il nostro Paese può cambiare davvero. È stato un gran lavoro, più importante d’ogni polemica. Ora via al confronto in Parlamento e nella società", il commento su Twitter del ministro dell'Economia Roberto Gualtieri.


"Next Generatione Eu. Dopo l’approvazione del CDM di stasera, il prossimo passo sarà migliorare il Piano insieme al Parlamento e con Regioni Enti Locali e parti sociali. Per un’Italia più Semplice, Sostenibile e Sicura", il tweet del ministro per gli Affari Europei, Enzo Amendola.


"Bellanova non sapeva più cosa rispondere, aveva l'ordine di astenersi"


"E' stata discussione dura e lei, la Bellanova, non sapeva più cosa rispondere nel merito. Aveva l’ordine di astenersi", riferisce un ministro.Domani un nuovo Dpcm.
. Se con o senza Iv resta un mistero, perché solo domani i renziani scopriranno le carte, forse ufficializzando l'addio al governo. "Conte ha convocato il Cdm domani come se nulla fosse, li sta facendo impazzire...", commenta un membro del governo. Chi era presente alla riunione di questa sera, durata quasi quattro ore, parla di un clima "da requiem", ormai "il gameover è vicino". Ma c'è anche chi non vede del tutto chiusa la partita. "Mah - dice un ministro - con questi non si sa mai...".