Crisi, Zingaretti duro con Renzi: "Il suo è un atto gravissimo contro l'Italia"

Il segretario del Pd: "Noi avremmo bisogno di nuovi investimenti, di sanità, non abbiamo bisogno di una crisi di governo. E’ un atto contro questo nostro Paese"

Zingaretti e Renzi

Zingaretti e Renzi

globalist 13 gennaio 2021

Il segretario del Pd Nicola Zingaretti ha condannato fermamente la decisione di Renzi di far dimettere due delle sue ministre, Teresa Bellanova e Elena Bonetti, definendolo "un atto gravissimo contro l'Italia". "Noi avremmo bisogno di nuovi investimenti, di sanità, non abbiamo bisogno di una crisi di governo. E’ un atto contro questo nostro Paese” ha detto Zingaretti. 
Domani mattina, secondo quanto si apprende, si riunirà l'ufficio politico del Pd e si farà il punto sulla crisi di governo innescata da Renzi. 
Toni decisamente più morbidi quelli usati da Andrea Marcucci, capogruppo dem al Senato e da sempre vicino a Renzi: “Quello di Renzi è  un grave errore, ma le ragioni del confronto e del dialogo devono ancora essere percorribili. Italia ha bisogno di un governo politico coeso”.