Top

Nugnes: "Basta con l'embargo di Cuba, i loro medici ci hanno aiutato nell'emergenza"

Così la senatrice del gruppo Misto Paola Nugnes che ha tenuto un incontro all'ambasciata di Cuba insieme alla collega Elena Fattori.

Nugnes
Nugnes

globalist

12 Giugno 2020 - 15.16


Preroll

“L’embargo verso Cuba è un ricatto spietato e senza motivo che dura da oltre 60 anni. Dietro c’è una volontà precisa di piegare l’autodeterminazione dei popoli alla volonta’ della superpotenza economica degli Stati Uniti”. Così la senatrice del gruppo Misto Paola Nugnes che ha tenuto un incontro all’ambasciata di Cuba insieme alla collega Elena Fattori e a Maurizio Acerbo di Rifondazione comunista, tutti firmatari di una mozione in difesa dei cittadini cubani.
“Deve cessare immediatamente anche alla luce delle sopraggiunte difficolta’ economiche e commerciali mondiali, soprattutto di approvvigionamento alimentare, causate dall’emergenza globale Covid-19. Eppure – sottolinea Nugnes – i cubani rappresentano una eccellenza sanitaria ed umana riconosciuta in tutto il mondo, hanno investito ed investono nella ricerca e nella risorsa umane tutte le loro risorse ed “esportano” scienza, conoscenza e medici in tutto il mondo, da sempre, senza alcuna valutazione di tipo ideologico e politico sulle politiche interne di quei Paesi”.
“In questo frangente drammatico di crisi sanitaria acuta – ricorda la senatrice – sono stati chiamati dalle regioni del nord Italia, Lombardia e Piemonte e non hanno esitato, hanno inviato subito due brigate esperte di gravi epidemie, composte rispettivamente da 53 persone (immunologi e infermieri specializzati in interventi di contrasto delle pandemie) che hanno operando a Crema e da 38 persone (21 medici, 16 infermieri e un logista) a Torino, in due dei focolai piu’ rilevanti del Nord Italia, fino alla settimana scorsa”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile