Meloni la xenofoba: "Non abbiamo monitorato gli immigrati, ma ora lo facciamo per Covid-19"

La capa di Fratelli d'Italia cerca dal nulla una polemica cavalcando la solita paura dei 'neri': "La sinistra ha scoperto droni, elicotteri, braccialetti e app per tracciare ogni spostamento degli italiani”

Giorgia Meloni

Giorgia Meloni

globalist 20 aprile 2020
Cosa altro è se non è xenofobia? Anche Giorgia Meloni, come Salvini è a digiuno di africani, musulmani e immigrati su cui scaricare un po’ di risentimento del ‘popolo’ e allora i pretesti se li vanno a cercare con il lanternino.
Così la capa di Fratelli d’Italia inventa una polemica dal nulla: “Monitorare immigrati irregolari sul territorio italiano dicevano fosse razzista e impossibile perché non esistevano strumenti. Poi d'improvviso col #Covidー19 la sinistra ha scoperto task force, droni, elicotteri, braccialetti e app per tracciare ogni spostamento degli italiani”.
E infatti: monitorare i migranti come? E poi, va bene che c’è una narrazione della destra secondo la quale i migranti ci portano le malattie, ma la capa di Fratelli d’Italia dovrebbe sapere la differenza tra i rischi di una pandemia e il resto.