Top

Russiagate leghista Renzi stuzzica Salvini: "Un caso di alto tradimento"

L'ex premier sui soldi: "Se li hanno presi è corruzione internazionale e se li hanno chiesti questo è alto tradimento e su questo a Salvini e ai suoi collaboratori bisogna chiedere spiegazioni"

Matteo Renzi e Matteo Salvini
Matteo Renzi e Matteo Salvini

globalist Modifica articolo

12 Luglio 2019 - 16.27


Preroll

Il problema è politico, non solo giudiziario. Se ci sia stata corruzione o un tentativo lo stabilirono i magistrati.
Ma il fatto politico rilevante è che un collaboratore di Salvini, non uno sconosciuto ma uno presente a tutti gli incontri in Russia e con Putin si sia incontrato con gli emissari di un politico russo vicino allo ‘zar’ e abbia chiesto un finanziamento promettendo l’azione di un ‘cartello’ di forze di estrema destra guidate da Salvini che avrebbero lavorato per un’Europa pro-Russia.
L’ex premier è su questa linea: “Faccio una provocazione: io non credo che la Lega abbia perso quei soldi, 65 milioni di dollari, ma il punto è che membri della delegazione del vicepremier Salvini quei soldi ai russi li hanno chiesti. Se li hanno presi è corruzione internazionale e se li hanno chiesti questo è alto tradimento e su questo alto tradimento a Salvini e ai suoi collaboratori bisogna chiedere spiegazioni”.
Lo dice Matteo Renzi a Milano. “A Salvini lo dico in russo: ‘Tovarish Salvini, glastnost”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile