Brunetta: o la Bindi si dimette o guerriglia
Top

Brunetta: o la Bindi si dimette o guerriglia

Il Pdl, per bocca dell'ex ministro, annuncia la linea dura nei confronti del governo se la presidente del Pd non si dimetterà dal vertice della commissione Antimafia.

Brunetta: o la Bindi si dimette o guerriglia
Preroll

Desk7 Modifica articolo

24 Ottobre 2013 - 18.26


ATF

“In Antimafia c’è stato uno strappo intollerabile. Gli strappi hanno dei costi”. Così il capogruppo del Pdl alla Camera, Renato Brunetta, commenta la nomina di Rosy Bindi a capo della Commissione antimafia, al termine della riunione di maggioranza dopo l’impasse sul decreto P.A. Con il Pd Brunetta mantiene quindi la linea dura: o Rosy Bindi si dimette dalla commissione Antimafia o “sarà guerriglia su tutto”.

Riguardo il decreto, ecco cosa afferma l’ex ministro: “Del Dl sulla Pa non dico nulla, per rispetto. È il contrario della mia riforma e non posso dare un giudizio positivo. Ma sono uomo di istituzioni e rispetto il lavoro del Parlamento”.

Leggi anche:  Julian Assange, il Pd: "Chiediamo il ritiro delle accuse e la fine della detenzione arbitraria nel Regno Unito"
Native

Articoli correlati