Top

25 aprile, Letta contestato da alcuni estremisti. Lui replica: "L’antifascismo è casa nostra"

Un gruppo di 200 contestatori ha urlato contro la presenza di Letta e del Pd nella manifestazione per la Liberazione a Milano. "Vorremmo che tutta l'Italia fosse a questa manifestazione".

25 aprile, Letta contestato da alcuni estremisti. Lui replica: "L’antifascismo è casa nostra"

globalist

25 Aprile 2022 - 16.44


Preroll

Il corteo del 25 aprile di Milano ha visto la dura contestazione da parte di un gruppo di circa duecento estremisti nei confronti del segretario del Pd Enrico Letta, al grido di “Fuori il Pd dal corteo”, “Ipocriti” e “Fuori l’Italia dalla Nato”. Sono volati insulti ma la protesta è stata contenuta dal servizio d’ordine e dagli agenti e non ci sono stati momenti di particolare tensione.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“È la democrazia e io la rispetto la democrazia. Noi abbiamo le nostre idee le portiamo avanti siamo fermamente convinti di fare le cose giuste” ha commentato lo stesso Letta. 

Middle placement Mobile

“Qui a Milano c’è tanta Italia e noi vorremmo che ci fosse tutta l’Italia. Purtroppo non c’è tutta l’Italia, c’è una parte che non c’è. La destra si rifiuta di essere in piazza per un valore che è un valore fondante della nostra Costituzione”

Dynamic 1

“Questa è la nostra piazza, questa è casa nostra questa è la nostra idea di costituzione basata sull’antifascismo. Siamo tutti qua in un 25 aprile così particolare, caratterizzato dalla drammatica situazione che si sta vivendo in Ucraina”

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile