Top

Open Arms, la psichiatra: "I profughi erano molto provati, a bordo situazione di urgenza"

La psichiatra Cristina Camilleri ha deposto al processo Open Arms: "Da un punto di vista strettamente medico la situazione era di urgenza, e bisognava intervenire"

Open Arms, la psichiatra: "I profughi erano molto provati, a bordo situazione di urgenza"
Salvini al processo Open Arms

globalist

8 Aprile 2022 - 17.14


Preroll

La psichiatra Cristina Camilleri, deponendo al processo Open Arms, per sequestro di persona e rifiuto di atti d’ufficio a carico del leader leghista Matteo Salvini, accusato di aver negato, in maniera illegittima, lo sbarco ai profughi. Presso l’aula bunker del carcere Ucciardone di Palermo, ha parlato dell’equipaggio: “Il personale dell’equipaggio Open Arms era molto stanco, avevano detto che c’erano state delle forti tensioni a bordo“.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Alla domanda della pm Giorgia Righi se sarebbe stato possibile “in quelle condizioni prolungare la permanenza per navigare fino in Spagna”, la psichiatra ha risposto: “Da un punto di vista strettamente medico la situazione era di urgenza, in cui bisognava intervenire per evitare che l’urgenza si trasformasse in emergenza”.

Middle placement Mobile

“Non c’era più nessuna fiducia nelle rassicurazioni – dice ancora – rispondere in termini precisi non sono in grado di farlo, l’attivazione di tipo paranoidale, soprattutto da parte degli uomini, era quella di non credere più a nulla. La valutazione sarebbe di tipo personale e non su basi scientifiche”.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile