Top

Covid, tasso di reinfezione al 3,4%: il rischio di mortalità per i non vaccinati è 4 volte più alto

Con la risalita dei contagi Covid, si denota anche una crescita sulle reinfezioni nei nuovi positivi. La percentuale si attesta sul 3,4 %, in aumento rispetto a qualche mese fa.

Covid, tasso di reinfezione al 3,4%: il rischio di mortalità per i non vaccinati è 4 volte più alto
Covid

globalist

26 Marzo 2022 - 11.27


Preroll

Covid, sta risalendo il tasso di reinfezioni di chi ha già contratto il virus almeno una volta. Dal 24 agosto 2021 al 23 marzo 2022 sono stati segnalati 282.654 casi di reinfezione, pari a 3% del totale dei casi notificati. Nell’ultima settimana la percentuale di reinfezioni sul totale dei casi segnalati è pari a 3,4%, stabile rispetto alla settimana precedente. Lo riferisce il report esteso dell’Iss sull’andamento del Covid in Italia.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Il rischio di reinfezione a partire dal 6 dicembre 2021 (inizio della diffusione della variante Omicron), segna l’aumento del rischio di reinfezione in chi non ha il vaccino, in chi aveva avuto una prima diagnosi da oltre 210 giorni, in chi ha avuto almeno una dose da oltre 120 giorni, nelle donne.

Middle placement Mobile

Stabile il tasso di ospedalizzazione dei malati di Covid in tutte le fasce d’età ad eccezione delle fascia sotto i 5 anni in cui risulta in aumento, evidenza ancora l’Istituto Superiore di Sanità. Aumenta l’incidenza settimanale a livello nazionale e il tasso più alto ha riguardato la fascia d’età degli adolescenti fra i 10 e i 19 anni. I dati nel periodo 14/3/2022 – 20/3/2022 evidenziano un aumento dell’incidenza, pari a 784 per 100.000.  In aumento l’incidenza a 14 giorni in tutte le fasce d’età. Nella fascia 10-19 anni si registra il più alto tasso di incidenza a 14 giorni, pari a 2.165 per 100.000, mentre nella fascia di eta’ 80+ anni il piu’ basso, 801 casi per 100.000 abitanti. 

Dynamic 1

Il tasso di ricoveri in terapia intensiva nel periodo 4/2/2022-6/3/2022 per i non vaccinati è 4 volte più alto rispetto ai vaccinati con ciclo completo da meno di 120 giorni e circa 11 volte più alto rispetto ai vaccinati con dose aggiuntiva/booster. Il tasso di mortalità nel periodo 28 gennaio 2022-27 febbraio 2022, per i non vaccinati è circa 4 volte più alto rispetto ai vaccinati con ciclo completo da meno di 120 giorni e circa quattordici volte più alto rispetto ai vaccinati con dose aggiuntiva/booster.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage