Top

Marcell Jacobs rescinde il contratto con l'agenzia di Fedez: non curerà più la sua immagine, ecco perché

L'uomo più veloce del mondo ora sarà seguito dalla Nexthing. Ma potrebbe aprirsi una battaglia legale

Marcell Jacobs rescinde il contratto con l'agenzia di Fedez: non curerà più la sua immagine, ecco perché
Jacobs e Fedez

globalist

20 Gennaio 2022 - 12.41


Preroll

Marcell Jacobs chiede il divorzio da Fedez. Ebbene sì, per chi non lo sapesse i due erano legati da un contratto economico.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Jacobs anni fa aveva siglato un contratto di gestione dell’immagine come influencer nei social media con la società Doom (Dream of Ordinary Madness), l’agenzia di proprietà del cantante e gestita dalla madre, Anna Maria Berrinzaghi. Come riporta Il Sole 24Ore, Jacobs ha rescisso il contratto perché sostiene che la Doom non abbia promosso la sua immagine a sufficienza dopo le Olimpiadi.

Middle placement Mobile

E proprio con la vittoria, la prima nella storia dello sport olimpionico italiano, dei 100 metri a Tokyo 2021 Marcell Jacobs si era trasformato in astro nascente. Ad applaudire per lui il rapper Fedez con cui la collaborazione era cominciata ben prima delle ultime Olimpiadi.

Dynamic 1

All’epoca della sua entrata in Doom – che a inizio anno ha attratto l’attenzione di BE-Shaping The Future, società di consulenza per banche e assicurazioni quotata in Borsa – Jacobs era già conosciuto nell’ambiente sportivo ma non così tanto. Ecco perché si era affidato a Fedez. Ora il divorzio e lo sguardo a Londra. L’atleta infatti è passato sotto l’agenzia Nexthing, di proprietà dell’imprenditore Luca Oddo, ex fondatore di Casta Diva, un’agenzia di eventi quotata su EuroNext Growth.

Per Jacobs è già in programma il ruolo di “Ambasciatore” dell’Italia, un modo per promuovere il paese nel mondo grazie anche all’accordo con il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia.

Dynamic 2

Dopo la notizia, Doom ha fatto scendere in campo gli avvocati e la vicenda è finita in tribunale. I legali dell’agenzia di Fedez sostengono che Jacobs deve rispettare il contratto fino alla scadenza, prevista a settembre 2022, un anno dopo la rescissione. I difensori di Jacobs, invece, sostengono il principio della ‘giusta causa’ per l’addio. Inoltre, per i legali dell’atleta, questo ultimo non avrebbe mai tecnicamente firmato un contratto con Doom: all’epoca firmò con un’altra società e il contratto fu successivamente ceduto alla neonata agenzia di Fedez.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage