Il pm Nobili: "C'è il rischio che la protesta no vax si allarghi per infiltrazioni fasciste"

Il capo del pool Antiterrorismo della procura di Milano: "Il livello della protesta No Vax potrebbe alzarsi a partire da venerdì, quando il Green Pass diventerà obbligatorio: si potrebbe non riuscire più a controllarla in maniera adeguata”.

Scontri a Roma

Scontri a Roma

globalist 13 ottobre 2021
La manifestazione "no pass" sfociata poi in un vero e proprio assedio a Roma, da parte dei fascisti di Forza Nuova, ha allarmato un po' tutti.
Infatti, Alberto Nobili, capo del pool Antiterrorismo della procura di Milano è convinto che il pericolo più grande è che “il livello della protesta No Vax si alzi specialmente a partire da venerdì, quando il Green Pass diventerà obbligatorio: la manifestazione rischia di allargarsi a dismisura, fino a non riuscire più a controllarla in maniera adeguata”. 
“L’infiltrazione soprattutto di gruppi di estrema destra e di qualche anarchico è oramai provata e pacifica”, spiega il pm. “In particolare i primi puntano a prendere la testa del corteo, a indirizzare e dirigere i manifestanti con due obiettivi: darsi visibilità per ottenere adesioni, ma anche scegliere i bersagli da colpire, i luoghi dove portare le persone” Da uomo delle istituzioni, Nobili si dice comunque “ottimista: il fenomeno è imprevedibile, l’importante è non farsi trovare impreparati, abbiamo tutti gli strumenti per arginarlo”.