Migliaia di persone al funerale di Samuele: "Nessun dolore paragonabile a quello di chi perde un figlio"
Top

Migliaia di persone al funerale di Samuele: "Nessun dolore paragonabile a quello di chi perde un figlio"

L'arcivescovo di Napoli in lacrime ricorda il bambino precipitato dal terzo piano, dove abitava. Centinaia di palloncini bianchi sono stati lanciati all'uscita del feretro

Funerali del piccolo Samuele
Funerali del piccolo Samuele
Preroll

globalist Modifica articolo

22 Settembre 2021 - 17.02


ATF

La speranza è quella di vedere un giorno i genitori del piccolo Samuele vivere una vita serena, nonostante niente potrà mai riempire un vuoto così grande.

Una toccante cerimonia quella che si è svolta nella chiesa di Santa Maria degli Angeli alle Croci, a Napoli, per dare l’addio a Samuele, il bimbo di tre anni morto dopo essere precipitato dal terzo piano di un antico edificio di via Foria.

Migliaia le persone al funerale celebrato dall’arcivescovo don Mimmo Battaglia che durante l’omelia si è commosso più volte: “Non c’è parola per definire un genitore che perde un figlio”.

“Chi perde i genitori è orfano, chi il coniuge è vedovo ma non c’è parola per definire un genitore che perde un figlio”.

E’ quanto ha detto l’arcivescovo di Napoli, don Mimmo Battaglia, nel corso dell’omelia pronunciata ai funerali del piccolo Samuele Gargiulo. Per la sua è stato arrestato il collaboratore domestico della famiglia. Battaglia, con la voce rotta e il voto solcato dalle lacrime, ha letto una “lettera a Samuele”, definito più volte “caro dolce, piccolo principe”. 

Leggi anche:  Scontri tra manifestanti e polizia: volevano arrivare al teatro San Carlo per il 75esimo anniversario della Nato

“Tu solo Samuele avresti in questo giorno diritto di parola”, ha aggiunto don Mimmo Battaglia. I funerali hanno visto la partecipazione di migliaia di persone.  In tanti indossano una maglietta bianca con la foto del bimbo e la scritta  “Sei un angelo speciale “. 

Tutti i negozi della centralissima via Foria, a Napoli, su entrambi i lati, hanno esposto palloncini bianchi come segno di vicinanza alla famiglia Gargiulo. 

 

Centinaia di palloncini bianchi e qualche momento di tensione – Centinaia di palloncini bianchi sono stati lanciati all’uscita del feretro del piccolo Samuele. Poi il corteo funebre ha percorso le vie del quartiere fino ad arrivare dinanzi al palazzo dove il piccolo abitava con la famiglia. Ed anche qui sono stati lanciati dei palloncini bianchi.

Momenti di tensione si sono registrati dinanzi alla chiesa quando un agente della polizia .- presente per il servizio d’ordine – scambiato per un giornalista, ha preso una telecamera da una borsa. Alcune persone hanno lasciato capire di non gradire la presenza di video operatori. 

Native

Articoli correlati