Arrestato l'assassino che aveva ucciso la moglie mentre andava al lavoro
Top

Arrestato l'assassino che aveva ucciso la moglie mentre andava al lavoro

Pierangelo Pellizzari aveva ucciso a colpi d'arma da fuoco la moglie Rita Amenze prima di fuggire facendo perdere le sue tracce

L'assassino Pierangelo Pellizzari e la vittima Rita Amenze
L'assassino Pierangelo Pellizzari e la vittima Rita Amenze
Preroll

globalist Modifica articolo

11 Settembre 2021 - 16.17


ATF

Una fuga di poche ore che termina con l’arresto da parte dei Carabinieri, per l’ennesimo e insopportabile femminicidio avvenuto in Italia.

E’ stato arrestato Pierangelo Pellizzari, l’uomo accusato di aver ucciso a colpi d’arma da fuoco la moglie Rita Amenze prima di fuggire facendo perdere le sue tracce.

L’uomo, 61 anni, è stato rintracciato vicino a casa. L’omicidio è avvenuto il 10 settembre a Noventa Vicentina.

L’arresto – Pellizzari si era barricato, ancora con la pistola in tasca, in un’abitazione di Villaga, a poca distanza dalla casa di via Quargente dove la coppia risiedeva.

E’ accusato dell’omicidio della moglie, la 30enne nigeriana Rita Amenze, la sola che lavorava della coppia.

Il delitto – Quello compiuto dall’omicida è stato un vero e proprio agguato: appena scesa dalla sua auto la vittima, che si apprestava a iniziare il turno di lavoro, è stata affrontata dal marito e colpita da quattro proiettili esplosi in rapida sequenza.

Mentre il cadavere della donna scivolava a terra tra due auto, l’assassino è salito a bordo di una Jeep grigia ed è fuggito.

Leggi anche:  Ventidue anni in carcere per femminicidio, esce e viene arrestato di nuovo per stalking: chi è Raimondo Gaspa
Native

Articoli correlati