Top

Il piccolo Eitan si è salvato dallo schianto grazie all'abbraccio del padre

Questa è la tesi sostenuta dai sanitari del Regina Margherita di Torino che hanno in cura il bambino di 5 anni unico superstite della tragedia della funivia

La famiglia di Eitan
La famiglia di Eitan

globalist Modifica articolo

24 Maggio 2021 - 12.53


Preroll

Nella tragedia della funivia un piccolo segno di speranza ( e di amore paterno) deriva dal piccolo Eitan di 5 anni, sopravvissuto allo schianto della cabina in cui si trovava insieme ai genitori. Secondo i sanitari del Regina Margherita di Torino “Per essere riuscito a sopravvivere al terribile impatto è probabile che il padre, che era di corporatura robusta, abbia avvolto con un abbraccio suo figlio”. 
Il bambino israeliano è intubato e sedato. Ieri è stato sottoposto ad un intervento chirurgico per la riduzione delle fratture. La prognosi resta riservata.
“La famiglia ha chiesto in questo momento il massimo riserbo e non vuole rilasciare alcuna dichiarazione: sono in lutto per quello che è successo e in ansia per il bambino”. Giovanni La Valle, direttore generale dell’ospedale infantile Regina Margerita, ha fornito alcuni aggiornamenti sulle condizioni di salute di Eitan. “I parenti – ha aggiunto – mi hanno chiesto di pregare per il nipote, qui c’è la zia e i nonni paterni, in questo momento chiedono solo il massimo riserbo”.
“È ancora presto per valutare i danni”, ha commentato Giorgio Ivani, direttore del reparto di rianimazione del Regina Margherita. “Nel corso della giornata – aggiunge il medico – faremo una risonanza magnetica per valutare le condizioni del cervello”.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile