Papa Francesco e l'emerito Benedetto XVI hanno ricevuto la prima dose del vaccino

Solo pochi giorni fa il Pontefice aveva detto che "eticamente tutti dovrebbero prendere il farmaco, è unʼopzione etica, perché tu ti giochi la salute, la vita, ma ti giochi anche la vita di altri"

La sala della vaccinazione in Vaticano

La sala della vaccinazione in Vaticano

globalist 14 gennaio 2021
Una bella notizia. Papa Francesco ha ricevuto la prima dose del vaccino anti-Covid di Pfizer. La somministrazione è avvenuta nell'ambulatorio allestito davanti all'Aula Nervi, che ospitava, prima della pandemia, i grandi eventi in Vaticano e anche le udienze generali. "Io credo che eticamente tutti debbano prendere il vaccino, è un'opzione etica - aveva detto qualche giorno fa - perché tu ti giochi la salute, la vita, ma ti giochi anche la vita di altri". Anche l`emerito Benedetto XVI ha ricevuto il vaccino.

E così tra gli addetti sanitari e le Guardie svizzere, il Pontefice ha ricevuto il vaccino nel primo giorno della campagna iniziata in Vaticano. "Posso confermare che nell'ambito del programma di vaccinazione dello Stato della Città del Vaticano - ha detto il direttore della Sala Stampa della Santa Sede Matteo Bruni rispondendo alle domande dei giornalisti - ad oggi è stata somministrata la prima dose del vaccino per il COVID-19 a Papa Francesco e il Papa emerito".


 


La priorità dei vaccini è data al personale sanitario e di pubblica sicurezza, agli anziani e al personale più frequentemente a contatto con il pubblico, come il personale di sicurezza e gli addetti ai musei o il personale dell'annona.


 


Il farmaco verrà poi somministrato a cittadini, dipendenti e pensionati, ma anche a familiari che godono dell'assistenza del Fas (Fondo Assistenza Sanitaria). La campagna è completamente su base volontaria.


 


Per ora sono esclusi dalla vaccinazione i minori di 18 anni perché non sono stati ancora effettuati studi che comprendono questa fascia di età.