L'appello di Caritas e Focsiv: "Per i vaccini si dia priorità ai poveri"

"Chi vive nella povertà" continua la nota, "è povero di tutto, anche di farmaci e la sua salute è più vulnerabile".

Coronavirus

Coronavirus

globalist 2 dicembre 2020
In una nota congiunta, Caritas Italiana e Focsiv hanno sottolineato come "l'impatto del virus produce conseguenze medico-sanitarie, ma anche psicologiche, sociali, economiche e politiche, amplificate purtroppo per le persone, le famiglie, i gruppi sociali, i Paesi più fragili e più poveri. Offrire una risposta rapida ed efficace, garantendo nel contempo che l'assistenza necessaria raggiunga i più bisognosi, è fondamentale".
"Chi vive nella povertà" continua la nota, "è povero di tutto, anche di farmaci e la sua salute è più vulnerabile. La priorità deve essere quella di adottare le misure adeguate che garantiscano a tutti l'accesso ai vaccini contro il Coronavirus e alle tecnologie essenziali necessarie per assistere i malati. Se proprio bisogna privilegiare qualcuno, questi dovrebbero essere i più poveri".
"Negli Stati Uniti, in città come Chicago, gli afroamericani rappresentano solo il 30% della popolazione, ma costituiscono invece più del 50% dei casi di contagio e circa il 70% dei decessi per il Covid-19 - continuano Caritas e Focsiv - Senza contare le conseguenze sulla salute mentale, già visibili su coloro che appartengono ai gruppi sociali più colpiti dalle conseguenze socio-economiche della pandemia".
"Quanto si è osservato negli Stati Uniti si riproduce nei paesi del 'sud globale', dove, accanto a una maggiore incertezza sulle stime quantitative vi è la preoccupazione per i sistemi sanitari e di protezione oggettivamente più fragili, spesso con carenza di respiratori, di ossigeno, di personale. Milioni di famiglie povere e impoverite oltre ad essere più esposte al rischio di contagio, in questa emergenza, rischiano di rimanere senza cure e medicine per mancanza di soldi, oppure non accedono più ad alcuni servizi".
Sul sito della Campagna www.insiemepergliultimi.it, sono proposti interventi nelle varie aree del mondo delle Caritas e dei soci Focsiv. er donare con bonifico o bollettino postale: Bonifico bancario intestato a: Focsiv Campagna Focsiv-Caritas IBAN IT87T0501803200000016949398; C/C POSTALE n° 47405006, intestato a: FOCSIV. Causale: FOCSIV-CARITAS ITALIANA - Insieme per gli ultimi.