Top

Margherite da 15 euro: Briatore inaugura una pizzeria a Montecarlo, ma i social lo criticano

Chi gradisce una variante tipica al prosciutto crudo, ad esempio, dovrebbe sborsare 25 euro.

Pizza di Briatore
Pizza di Briatore

globalist

21 Agosto 2020 - 10.07


Preroll

Flavio Briatore è famoso per essere un vulcano di idee. L`ultima in ordine di tempo riguarda `Crazy Pizza`, il marchio con cui ha aperto una serie di ristoranti e ha inaugurato di recente una pizzeria a Montecarlo. Le foto circolate sul web però hanno scatenato un vespaio di polemiche: può chiamarsi `pizza` quella proposta dal locale?
L`imprenditore ha inaugurato il primo locale della catena lo scorso anno, prima a Londra poi a Porto Cervo, per approdare infine nel Principato. Se prima le aperture erano passate tutto sommato (quasi) in sordina, senza svelare molto sulla qualità del cibo offerto agli avventore, una dura polemica è ora infuriata sui social network. Sembra a causa di alcune immagini condivise sul profilo ufficiale Instagram della catena di ristoranti.
A scatenare le critiche sono state le immagini che ritraggono la pizza e che la classificano lontana anni luce da come dovrebbe essere in realtà.
Se i criteri impongono un cornicione soffice e ben lievitato, caratterizzato da una buona alveolatura, condimento succulento e mozzarella filante e avvolta dal profumo del basilico fresco come la regina napoletana, c`è da dire che ci sono varie differenze (apparentemente) oggettive. Come si evince dalle immagini circolate sul web infatti, visivamente le varianti proposte non somigliano neanche lontanamente a ciò che l`immaginario gastronomico potrebbe suggerire.
I commenti “coloriti” degli utenti del web interpretano in modo simbolico il pensiero comune, partendo dalla tinta non proprio accattivante del pomodoro che oscilla dal rosso classico all`arancio pallido. Fino a chiedersi come sia possibile ritrarre una fetta di pizza disposta verticalmente senza che mozzarella e condimento scivolino via. Insomma le fotografie non renderebbero così invitante il prodotto finale, mentre sembrerebbero per contro quasi più evidenti altri aspetti delle immagini quali ad esempio la marca distintiva di una nota casa automobilistica.
Altra nota dolente, secondo gli utenti sarebbe il prezzo. Pare infatti che la classica `Margherita` sia proposta al prezzo di 15 euro, ma chi gradisce una variante tipica al prosciutto crudo, ad esempio, dovrebbe sborsare 25 euro.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile