Top

Giallo di Caronia, spunta un nuovo video: Viviana Parisi è passata in macchina da Sant'Agata di Militello

In un video della sorveglianza si vede la Opel Corsa di Parisi a Sant'Agata di Militello proprio nei 22 minuti di buco della ricostruzione delle sue ultime ore.

Giallo di Caronia
Giallo di Caronia

globalist Modifica articolo

13 Agosto 2020 - 08.27


Preroll

È spuntato un video che potrebbe dare un contributo al giallo di Caronia, alla morte di Viviana Parisi e alla scomparsa del piccolo Gioele: In un video della sorveglianza si vede la Opel Corsa di Parisi a Sant’Agata di Militello proprio nei 22 minuti di buco della ricostruzione delle sue ultime ore. Ma non si conosce il contenuto esatto né se nell’auto si vede il bambino di Viviana, Gioele, di 4 anni, di cui si sono perse le tracce quel giorno e che, nonostante ricerche a tappeto, non è mai stato trovato. Muro di silenzio da parte di chi sta indagando: non è dato sapere – scrive La Sicilia – se l’importanza attribuita a questo nuovo elemento “sia legata al cosa si vede (da alcune indiscrezioni nell’abitacolo non si distinguerebbe la figura del bambino di quattro anni, non è dato sapere se nell’inquadratura compare una terza persona) o al dove il video è stato ripreso”.
Nel mentre proseguono le ricerche del bambino e le indagini sulla morte di Parisi: mercoledì pomeriggio gli investigatori, con i tecnici Enel, hanno raggiunto il traliccio ai piedi del quale è stato rinvenuto il corpo della donna. Hanno eseguito ulteriori controlli per verificare se Viviana possa essere salita per poi lanciarsi nel vuoto. Le fratture multiple, al torace e al bacino, riscontrare nell’autopsia, sono compatibili con una caduta dall’alto. Sul corpo nessuna ferita da arma da taglio o da fuoco. L’ipotesi del suicidio prende forza.
“Quale che sarà l’esito finale di questa vicenda – che è già oggi tragico anche se ancora necessariamente incerto – questi visi, questi sorrisi, meritano il rispetto di tutti, nella speranza che mai queste tragedie debbano ripetersi. È il momento del raccoglimento e della preghiera, non della curiosità”. Lo scrive su Facebook Sebastiano Ardita, consigliere del Csm sul caso della deejay trovata morta e del figlio scomparso. “Da qualche giorno assistiamo alla pubblicazione delle foto di questa giovane mamma Viviana, rinvenuta morta a pochi metri dall’autovettura nel territorio di Caronia, e del suo figlioletto Gioele di cui si sono perse le tracce e che è tuttora disperso – dice il magistrato – Secondo le prime ricostruzioni poco dopo essere rientrata in autostrada, intorno alle 11 del mattino, l’autovettura si cui viaggiavano mamma e figlio ha tamponato un furgoncino all’interno di una galleria, al km 117 – scrive Ardita – A quel punto la donna sarebbe scesa dall’auto, allontanandosi col bambino in braccio. Alcuni testimoni hanno riferito di averla vista scavalcare il guardrail nella zona di sosta poco dopo la galleria dove qualcuno si è fermato”. “Speriamo sia ancora possibile ritrovare vivo il ragazzino, è questo l’augurio che tutti formuliamo. Ma intanto rimane l’amarezza per una giovane mamma che ha messo fine alla sua esistenza e l’angoscia per la sorte del ragazzino”. 

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile