Top

Paragone presenta l'ennesimo partitino sovranista che vuole uscire dall'euro: "Italexit è già al 5%"

Così Gianluigi Paragone, senatore ex M5S, durante la conferenza stampa alla Camera in cui ha presentato la sua nuova creatura che ha come obiettivo quello di uscire dall'Unione europea.

Paragone
Paragone

globalist Modifica articolo

23 Luglio 2020 - 09.43


Preroll

“Secondo i sondaggi dell’istituto Piepoli, Italexit è al 5%, e per essere una forza che deve ancora radicarsi è un punto di inizio. La strada è lunga e da qui l’Europa sarà la mia migliore alleata perchè i provvedimenti presi danneggiano gli italiani”.
Così Gianluigi Paragone, senatore ex M5S, durante la conferenza stampa alla Camera in cui ha presentato la sua nuova creatura politica sovranista, che ha come obiettivo quello di traghettare l’Italia fuori dall’Unione europea. “Monica Lozzi sarà la nostra candidata a sindaco di Roma”, aggiunge, annunciando l”arruolamento’ del presidente del VII Municipio della capitale che ha lasciato il M5S per entrare in Italexit.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“L’unico partito che mancava era questo. Mancava un partito che dicesse ‘fuori dall’Unione Europea’. Tutti gli altri partiti pensano con sfumatore diverse di rimanere nell’Ue e di correggerla. Io penso che sia una missione impossibile e inutile: la maionese impazzita non si raddrizza”, dice. “La crisi è adesso e le risposte sono sbagliate, perché i soldi non vanno all’economia reale. Noto molta leggerezza: molti non si rendono conto di cosa significhi il -12% del Pil. Significa vedere un paese che sanguina e che in molti casi può sanguinare mortalmente”, prosegue. “Il gioco” dell’Ue “è ingannevole, si entra nella spirale del debito senza nemmeno accorgersene”.

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile