Altri soldi alla Guardia Costiera libica, Cecilia Strada al Governo: "Dite in faccia ai naufraghi che finanziate le loro torture"
Top

Altri soldi alla Guardia Costiera libica, Cecilia Strada al Governo: "Dite in faccia ai naufraghi che finanziate le loro torture"

Cecilia Strada: "Troppo facile votare in Parlamento. Venite a dirlo in faccia alle donne, agli uomini e ai bambini i in mezzo al mare. Vi aspettiamo". 

Lager
Lager
Preroll

globalist Modifica articolo

8 Luglio 2020 - 20.00


ATF

Con un post di poche righe ma potente, Cecilia Strada ha messo in risalto l’ipocrisia del Governo, che ieri ha votato per continuare a finanziare la Guardia Costiera libica: “Cari senatori che ieri avete rifinanziato la Guardia Costiera libica per fare il lavoro sporco sui migranti, un invito: questa estate fate un giro su una nave di soccorso a vostra scelta. Pochi giorni. Potrete ascoltare le storie dei naufraghi. Sentire l’odore di merda e paura
Toccare le cicatrici delle torture. Chiedere quante volte sono stati riportati indietro dalla cara guardia costiera libica che li ha ridati ai trafficanti. Conoscere gli schiavi. Farvi dire degli stupri. E poi dire loro che lo sapete, che vi sta bene così. Che pagate per questo.
Venite, però. Troppo facile votare in Parlamento. Venite a dirlo in faccia alle donne, agli uomini e ai bambini i in mezzo al mare. Vi aspettiamo”. 

Leggi anche:  Cecilia Strada è la più votata nel Nord-Ovest: "E' un risultato che va oltre ogni aspettativa"
Native

Articoli correlati