Il Pd accusa il Campidoglio: "Le soste a pagamento dovevano rimanere gratuite in Fase 2"
Top

Il Pd accusa il Campidoglio: "Le soste a pagamento dovevano rimanere gratuite in Fase 2"

Il Pd capitolino: "E' evidente che il trasporto pubblico non può soddisfare la domanda degli utenti: quindi agevolare i romani almeno sulla sosta sarebbe stata una scelta di buon senso". 

Soste a pagamento
Soste a pagamento
Preroll

globalist Modifica articolo

12 Maggio 2020 - 17.19


ATF

Il Pd romano in una nota osserva che “sarebbe stato equo e utile mantenere la gratuità delle soste a pagamento almeno per le prossime settimane: avrebbe agevolato le indicazioni del Governo sul distanziamento sociale e permesso una riapertura delle attività senza un’ulteriore aggravio di spese. E’ evidente che il trasporto pubblico non può soddisfare la domanda degli utenti: quindi agevolare i romani almeno sulla sosta sarebbe stata una scelta di buon senso”. 
“Siamo nella fase dell’emergenza sanitaria da coronavirus più delicata, non si possono adottare solo misure punitive, servono incentivi per spostare la mobilità privata su mezzi più sostenibili e a minor impatto ambientale – chiede il Pd capitolino – Agevolazioni che dal Campidoglio non sono ancora arrivate se non ad eccezione del ricorso ad aziende private. Siamo ad un passaggio cruciale per la salute e la sicurezza di tutti, il 18 maggio si ampliano gli spostamenti dei cittadini che tornano alle loro attività. Non serve punirli ulteriormente, come ha fatto oggi la maggioranza bocciando la mozione del Pd, in assenza di una reale disponibilità del mezzo pubblico”.
Per il Pd romano, “l’unico obiettivo dell’amministrazione comunale sembra quello di fare cassa. Non si riesce ad intravedere altra finalità. La scelta della sindaca Virginia Raggi, della sua Giunta e della maggioranza capitolina di far pagare in questa fase la sosta, appare particolarmente ingiusta, in quanto non tiene conto delle difficoltà indotte dalla crisi e tecnicamente è prematura senza aver ancora testato, le reali capacità del trasporto pubblico locale di Roma di assorbire la domanda degli utenti”.

Leggi anche:  La figlia 12enne invia foto osè, la madre la prende a schiaffi e viene assolta: "Dovere di educazione"
Native

Articoli correlati