L'appello di Pisapia: "Si riprendano le attività culturali a Milano"
Top

L'appello di Pisapia: "Si riprendano le attività culturali a Milano"

L'ex sindaco del capoluogo lombardo ha sottolineato l'importanza di mantenere in vita un settore messo a dura prova dall'emergenza coronavirus.

Pisapia
Pisapia
Preroll

globalist Modifica articolo

29 Febbraio 2020 - 17.24


ATF

Invoca un ritorno alla normalità l’ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia. In una nota l’eurodeputato ha parlato del clima che si sta vivendo nella sua città durante i giorni in cui l’emergenza del coronavirus, e delle ripercussioni sulla vita sociale e culturale della città.

“Dal mondo della cultura, del teatro e musicale -scrive Pisapia – giunge un grido disperato. Stiamo parlando di un settore che rappresenta la nostra anima più profonda, l’arricchimento quotidiano della nostra vita. Stiamo parlando di donne e uomini che appartengono a settori che stanno vivendo una crisi profonda che rischia di essere irreversibile senza interventi di sostegno immediati. Il nostro Paese è la cultura che arricchisce l’intero mondo. Lunedì riaprirà ai visitatori il Duomo di Milano. E un segnale importante ma non basta”.

Pisapia poi sottolinea l’importanza delle rappresentazioni culturali per la città meneghina evocando un episodio dell’immediato dopo guerra:”Nel 1946 Milano ritrovò il suo riscatto morale e civile con la riapertura in tempi da record del Teatro alla Scala. Il concerto diretto da Arturo Toscanini fu il segnale di una nuova vita. Sogno che questo ritorno alla normalità giunga attraverso la ripresa di rappresentazioni importanti per la vita culturale di Milano e dell’intero Paese. Sono vicino e solidale a queste donne e questi uomini che ogni giorno con la loro opera elevano il nostro spirito”.

Leggi anche:  Inchiesta mascherine, la Procura chiede 1 anno e 4 mesi di carcere per Domenico Arcuri: le accuse dei Pm

 

 

Native

Articoli correlati