Scala, Pisapia: sul primo maggio scelta sbagliata della Cgil
Top

Scala, Pisapia: sul primo maggio scelta sbagliata della Cgil

Il sindaco di Milano però si è detto fiducioso: 'Non condivido la decisione e spero che sarà superata'.

Giuliano Pisapia, sindaco di Milano
Giuliano Pisapia, sindaco di Milano
Preroll

Desk2 Modifica articolo

6 Febbraio 2015 - 13.04


ATF

È fiducioso il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, che si troverà una soluzione per l’apertura del Teatro la Scala anche il primo maggio 2015, nel giorno di inaugurazione di Expo, con la Turandot.

Parlando ai microfoni della trasmissione Mix24 su Radio 24, il sindaco, che è presidente del teatro, ha ribadito di considerare «sbagliata» la scelta dei delegati e iscritti alla Cgil contrari a lavorare quel giorno: «Credo che sia sbagliato – ha sottolineato Pisapia – perchè il primo maggio è la festa del lavoratori ma il successo di Expo porterà nuovi posti di lavoro, tanti, e credo che i sindacati debbano preoccuparsi anche se non soprattutto di questo».

Pisapia non ha parlato di corporativismo e non ha considerato questo un problema economico: «Non è un problema di soldi, sono convinto di questo. È un problema un pò ideologico». Concludendo il sindaco di Milano ha dichiarato: «È stata una scelta sbagliata, che non condivido credo però che sarà superata. Ho elementi seri per dire che sarà superata».

Leggi anche:  Addio a Paola Gassman, l'attrice figlia del grande Vittorio era malata da tempo: il saluto commosso del fratello
Native

Articoli correlati